Menu

 

Eretum Monterotondo: “Stiamo preparando un grande finale di stagione”

Giuseppe-Tiscione-e-Alessandro-CaprioliIn questa stagione calcistica si è preso le giuste rivincite su chi non gli aveva dato grande affidamento. Giuseppe Tiscione invece in un campionato duro come questo di Eccellenza ha collezionato dieci presenze con un crescente rendimento che ha soddisfatto tutto l’entourage tecnico dell’Eretum Monterotondo.
Domenica scorsa ha giocato tutta la partita contro l’Atletico Vescovio, in una trasferta comunque difficile per le esigenze di classifica degli eretini, ed ha offerto il suo grande contributo dimostrando voglia e amore per la maglia. Una maglia quella del club eretino che lui indossa da cinque stagioni, da quando militava nella formazione Allievi. Il grande esordio in prima squadra a sedici anni contro il Villanova allo stadio Fausto Cecconi, allenatore mister Fiocchetta, uno che ai giovani credeva. Ora che ha vent’anni compiuti Giuseppe Tiscione non solo milita nella formazione maggiore della squadra della sua città ma dal responsabile del settore giovanile ha avuto anche l’incarico di allenare i bambini del 2006 insieme al mister Moschetti. “Allenare i bambini è un’esperienza bellissima – dice Giuseppe Tiscione – e quando Matteo Federici mi ha prospettato l’idea all’inizio non pensavo che potesse piacermi così tanto. Se sono stato contestato come allenatore? No, fortuna che non è mai successo”. La vittoria contro l’Atletico Vescovio ha messo carburante nel motore gialloblù, la salvezza è vicina: “Stiamo lavorando forte – dice il ventenne jolly di mister Paolo Malizia – perché vogliamo fare bene alla ripresa del campionato. Subito dopo la festività pasquale abbiamo due partite niente male, la Valle del Tevere in casa ed il derby con il Real Monterotondo Scalo da giocare al Pierangeli”. Proprio lì, al Pierangeli: “Quando ancora c’era la terra” ricorda lui, è iniziata la storia d’amore tra Giuseppe Tiscione e il calcio: “E’ una sensazione meravigliosa quella di giocare, di allenarsi con i compagni e di inseguire un traguardo”. Per ora è l’unico amore di Giuseppe perché non è fidanzato: “Sono single, per adesso” precisa lui tutto preso tra allenamenti dei bambini, allenamenti della prima squadra e la scuola che frequenta: “Non ho molto tempo libero – dice – e quando ho qualche momento mi piace leggere un buon libro e magari vedere una partita del mio Milan”. Nell’Eretum Monterotondo ha un amico di ferro: “Con Caprioli abbiamo vissuto e condiviso molti momenti ed emozioni del calcio. Giocare con lui è sempre bello. Un sogno? Nel calcio mai dire mai, ho vent’anni e tutto può cambiare da un momento all’altro e intanto con il mio amico Caprioli un sogno lo abbiamo, quello di segnare un gol nel derby. Finora ho segnato in campionato sempre a squadre viterbesi, Acquapendente, Monterosi, Montefiascone. Sarebbe ora che segnassi un gol qui, in casa”. Se poi fosse al Pierangeli? “Credo che nessuno si offenderebbe”. Dice ridendo mentre prende la borsa e si avvia al Cecconi, la sua seconda casa.
di Sergio Toraldo
Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING