Menu

 

Crecas Palombara, Calabresi guida la difesa di ferro

capitano simone calabresiCapitan Simone Calabresi è il garante, Marco Scorsini l’ideatore. Il nuovo Crecas Palombara va e nelle prime due giornate di campionato ha ottenuto ben quattro punti su sei contro Real Monterotondo Scalo e Valle del Tevere, mica due squadre qualunque.
In due gare contro attacchi di ottima levatura, Nardecchia, Danieli, Federici, tre cannonieri scelti, la difesa è rimasta inviolata. Qualcosa è cambiato rispetto alla passata stagione, questa squadra è più compatta, quasi una falange dell’antico esercito romano, schieramento famoso nella storia per non lasciare varchi al nemico. “Pareggiare sul campo della Valle del Tevere non è impresa agevole per tutti – spiega Simone Calabresi, perno della difesa rossoblù – è stata una gara difficile perché loro hanno tanta qualità e in più erano molto arrabbiati per avere perso immeritatamente la domenica prima a Monterotondo. Noi siamo stati bravi a tenerli, la difesa ha retto bene, il centrocampo ha fatto un grande lavoro di filtro e alla fine il punto conquistato è prezioso proprio perché ottenuto su un campo dove non saranno in molti a portare via punti”. Calabresi è da anni il riferimento della Crecas. Centrale potente, capitano carismatico, regista arretrato all’occorrenza avendo affinato nel tempo anche la qualità delle sue giocate: “Quest’anno è una Crecas maggiormente compatta rispetto a quelle passate: “Mister Scorsini pretende da noi la compattezza, non dobbiamo essere lontani, la priorità è quella di aiutarsi in campo. In questo modo non abbiamo ancora subito gol pur avendo giocato contro la quinta e la seconda dello scorso campionato”. Difesa tosta ma attacco ancora non particolarmente prolifico: “Abbiamo realizzato un solo gol, con Palermo nel derby contro il Real, ma non dimentichiamo che in casa della Valle del Tevere abbiamo giocato senza il nostro riferimento del centrocampo, Jody Fiorentini, e il nostro riferimento offensivo, Michele Gallaccio, entrambi squalificati mentre la domenica prima con il Real dopo il primo tempo eravamo già in doppia inferiorità numerica e ci siamo dovuti chiudere”. Dove può arrivare questa squadra ancora non è chiaro: “E’ presto per capire ora, direi che a Natale avremo tutti delle basi più concrete per verificare le potenzialità delle varie squadre”.

di Sergio Toraldo
Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING