Menu

 

CISL FP: "Nella Asl Rm 5 strutture e lavoratori al collasso"

ospedale tivoli2
 Dimitri Cecchinelli, segretario territoriale CISL FP Roma Rieti, torna sul tema della carenza d'organico all'interno delle strutture facenti parte della ASL Rm 5.
Secondo la CISL FP nella Asl Rm 5 ci sarebbe una carenza d'organico pari a 250 unità tra medici, infermieri, tecnici, personale di supporto.
 
"Il taglio di  posti  letto ospedalieri e la mancanza di strutture intermedie in grado di recepire e decongestionare gli Accesi nei Pronto Soccorso della ASL, ha pesantemente congestionano i reparti, in particolare le medicine, e Pronti Soccorso. La Sanità di prossimità  fatta sul territorio in piena integrazione  con i medici di base manca e/o non risponde alle reali esigenze dei cittadini a cui  non resta infatti alternativa che l’ospedale per Acuti"  ha spiegato Cecchinelli.
 
E ancora: "Inoltre limitando la possibilità di assumere nuovo personale, nonostante da anni  la direzione delle ASL  ne registri  la mancanza, i lavoratori in organico continuano a saltare riposi, fare straordinari, ed accumulano giorni di ferie non godute, la situazione va nettamente peggiorando con gravi ripercussioni sulla qualità dei servizi rivolti all’ utenza – E così la nostra ASL non rispetta i tempi in materia di liste d’attesa, per non parlare poi dei punti di caduta a livello Strutturale, Vedi il DEA di Tivoli , il PS di Subiaco, l’area Medica di Tivoli il Blocco Operatorio ecc ristrutturazioni che tardano ad arrivare  – A nostro avviso resta l’assenza di un progetto di riorganizzazione Generale", ha concluso Cecchinelli.
 

ASL RM 5 RISPONDE ALLA NOTA CISL - In riferimento alla nota della Cisl FP Roma/Rieti diffusa oggi alla stampa relativamente all’aggressione subita dagli operatori del Pronto Soccorso di Tivoli la Direzione aziendale puntualizza, come più volte ribadito, a onore del vero, che, a differenza di quanto riportato, non ci sono al momento carenze di personale infermieristico; che questa Direzione sta lavorando e spingendo per la ristrutturazione completa e ammodernamento del Pronto Soccorso di Tivoli (Dea di I livello) avendo messo a disposizione 1,7 milioni di euro (terza fase ex art. 20); che la salute e la sicurezza di tutti gli operatori sono ora e saranno sempre al centro degli interessi e degli interventi aziendali.

A dimostrazione di ciò si ricorda l’avvio del progetto sullo stress da lavoro correlato (come da obblighi D.Lgs 81/08) in materia di sicurezza; che a seguito di quanto accaduto è stata sporta immediata denuncia e attivato un Audit interno. Si è intrapreso quindi un percorso virtuoso in tema sicurezza con la nomina di un SPP organico che sta rivedendo tutti i piani DVR e di un esperto che si sta occupando della revisione e aggiornamento dei piani anti-incendio. 

Non si può accettare quindi tale esternazione - in un momento in cui tutti hanno dimostrato vicinanza alle vittime di questa azione deplorevole - soprattutto da parte di una sigla sindacale così importante, che conosce il territorio ed è a conoscenza delle azioni aziendali. 

L’Azienda continuerà a lavorare sempre in tal senso e con questo spirito.

Ultima modifica ilLunedì, 14 Maggio 2018 21:41
Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING