Menu

 

Tivoli 1919 e la forza del nuovo modulo. Doppia “manita” tra campionato e Coppa

proietti-tivoli1919-1018
  Notizie confortanti sul fronte Tivoli 1919 dopo il ko condito da molte polemiche in quel di Palestrina.
La squadra nonostante le squalifiche che hanno privato il tecnico Riccardo Bracaccia di Fiorini e Di Giovanni ha vinto in campionato segnando ben cinque volte e lo stesso aveva fatto nella gara del mercoledì precedente in Coppa Italia a Zagarolo. Segnali importanti perché indicano che la squadra ha avuto una forte reazione e che è maggiormente consapevole delle proprie potenzialità. Partendo dalla Coppa dopo il 4-2 dell’andata a Zagarolo c’è stato uno show targato da Marco Proietti (nella foto in alto, ndr) autore di ben tre reti con Dominici e Di Giovanni a completare il quadro dei marcatori. Domenica invece allo stadio Olindo Galli contro una buona squadra come la Maglianese la squadra tiburtina ha trovato in Leonardo Carletti un nuovo cannoniere visto che il jolly tiburtino è stato autore di ben tre reti. Il quadro delle marcature è stato poi completato da Dominici e Proietti. Dieci gol sono tanta roba e nei due successi amarantoblù c’è anche un nuovo modulo di gioco. Una maggiore propensione della squadra a contenere il gioco degli avversari e a ripartire in contropiede. “A livello di tattica abbiamo cambiato modulo – spiega Riccardo Bracaccia, nuovo tecnico della Tivoli 1919 – schierando la squadra con due centrocampisti maggiormente predisposti a fare da filtro davanti alla difesa. Il 4-2-3-1 è il modulo che stiamo preferendo in questo momento ma non è detto che non si torni al 4-3-3 magari in certe gare”. Intanto la rincorsa a Cantalice e Palestrina continua. Il gap è di sei punti: “Noi dobbiamo cercare di vincere più partite possibili e fare un rendiconto a Natale. A Dicembre apre anche il Mercato Dilettanti e qualcosa potrebbe arrivare per completare una rosa che è molto qualitativa ma scoperta in alcuni ruoli”. Intanto da notare che il giovane esterno classe 1999 Christian Lavecchia ha esordito in prima squadra e ha anche realizzato un gol: “E’ un ragazzo molto interessante – spiega Bracaccia – perché dotato di ottima tecnica. Magari sotto il profilo fisico lascia qualcosa agli avversari ma tecnicamente è bravo. D’altra parte avendo giocato nel Catania e nella Reggina qualcosa vuol dire”. Domenica pomeriggio, si giocherà alle ore 14,30 per il ritorno all’orario solare, la Tivoli 1919 è attesa a Subiaco in una gara estremamente complicata per la qualità della formazione allenata da Tamburro: “Loro sono una buonissima squadra – spiega Riccardo Bracaccia – e la vittoria di domenica scorsa lo testimonia. Noi però abbiamo poche alternative. Siamo in ritardo in classifica e dobbiamo recuperare quindi serve la vittoria”.
 
di Sergio Toraldo
Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING