Menu

 

Licenza bestia nera della Tivoli 1919, tiburtini eliminati dalla Coppa

rigore-tivoli-1919-291118-1
  Bastava vincere 1-0 oppure con due reti di scarto ma per la Tivoli 1919 di questi tempi l’impresa si è rivelata improba.
 
Il piccolo Licenza grazie al 2-1 dell’andata pareggia la gara di ritorno sull’allentato terreno dell’Olindo Galli e si qualifica meritatamente agli ottavi di finale della competizione. La Tivoli 1919 ha risentito sotto il profilo atletico del grande sforzo di domenica scorsa nel match contro il Vicovaro e dopo essere andata in vantaggio nel finale del primo tempo grazie alla rete di Gentili su calcio di rigore (vedi la foto in alto con il portiere Fasoli che ha toccato la palla ma non è riuscito a evitare il gol), poi nella ripresa non è riuscita a raddoppiare soprattutto per le strepitose parate dell’ultraquarantenne Fasoli e ha finito per subire il pari grazie ad una bellissima giocata del neo entrato Simone Tani. E’ una Tivoli 1919 ridotta ai minimi termini in quanto a risorse, il tecnico Riccardo Bracaccia ha dovuto per forza confermare l’undici di domenica scorsa non avendo molte alternative in panchina visto che il mercato di dicembre ancora non è iniziato. A corto di uomini e a corto di fiato la formazione tiburtina si è schierata con Siccardi tra i pali, in difesa Petricca è stato confermato a destra con Dominici esterno basso di sinistra, al centro la coppia Gentili – Chirico. A centrocampo Calcagni ha agito al centro con Proietti e Ciogli ai fianchi con Fiorini punta centrale con Princigalli e Virdis a dargli occasionalmente una mano. La manovra tiburtina non è mai decollata, mancano al centro un paio di pensatori che possano organizzare le trame offensive e che possano innescare Fiorini. In difesa manca un laterale di spinta e un laterale di destra. Molto più armonico nella sua composizione il Licenza anche se avanti con gli anni visto l’età di alcuni suoi elementi. In porta Fasoli è comunque ancora uno spettacolo nonostante abbia passato i quaranta. Anche Latini e Luttazi nonostante le primavere sulle spalle sono ancora un bel vedere per qualità delle giocate e per la razionalità di come sono in campo. Il Licenza si è schierato con Fasoli, Latini, Perguidi, Pizzelli, Ledoti, Stefano Luttazi, Brocchieri, Moscatelli, Marini, Andrea Luttazi, Pisanelli. Nella ripresa poi è entrato Simone Tani che si è inventato un gol bellissimo. Dribbling sulla fascia sinistra e tiro di destro a giro all’incrocio dei pali. Grazie a questo pareggio il Licenza passa il turno confermandosi bestia nera della Tivoli, in campionato è finita 3-3 con la squadra di Fasoli che ha rimontato da 0-3 a 3-3. In Coppa poi 2-1 per il Licenza l’andata e ora questo pareggio. Per la Tivoli 1919 per fortuna ora si apre il mercato, servono almeno cinque rinforzi. La classifica concede ancora chance di rimonta.
 
di Sergio Toraldo
Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING