Menu
vuoto-rossetti

 

Al via la garanzia del microcredito: Vediamo cos’è e come funziona

microcredito2E’ in fase di completamento il quadro normativo per l’avvio della garanzia delle operazioni di microcredito a favore di imprese e professionisti: lo ha reso noto il Ministero dello Sviluppo Economico con una circolare del 17 aprile scorso nella quale sono tra l’altro prospettate importanti novità in particolare in tema di accesso diretto ed immediato al finanziamento agevolato da parte dei soggetti interessati.  In questa sede chiariremo la finalità e le modalità applicative di questa nuova opportunità avvalendoci come sempre della consulenza della nostra esperta di fiducia, il dottore commercialista Ermelinda Costabile, socio fondatore nonché responsabile dello Studio Associato Commerciale Tributario C&P Account Management con sedi a Tivoli e a Roma.
Dott.ssa Costabile, in parole semplici cos’è il microcredito?
Si tratta di un finanziamento agevolato , limitato alla somma di 25 mila euro, che ha lo scopo di sostenere l’avvio e lo sviluppo di un’attività di lavoro autonomo o di piccole imprese. E’ erogato da banche, intermediari finanziari vigilati e nuovi operatori specializzati nel micro credito (che opereranno prossimamente sul mercato) e per legge non può essere assistito da garanzie reali trovando copertura nella garanzia del Fondo pubblico per il microcredito (che ammonta a 40 milioni di euro)    
In particolare quali sono i soggetti che possono accedere all’agevolazione?
Le imprese già costituite o i professionisti già titolari di partita IVA, in entrambi i casi da non più di 5 anni. Professionisti e imprese non possono avere più di 5 dipendenti, ovvero 10 nel caso di Società di persone, srl semplificate, cooperative. Ulteriori limitazioni riguardano l'attivo patrimoniale (massimo 300.000 euro), i ricavi lordi (fino a 200.000 euro) e livello di indebitamento (non superiore a 100.000 euro).
Quali le finalità che rendono ammissibile il finanziamento?
Sono ammissibili alla garanzia del Fondo i finanziamenti finalizzati all'acquisto di beni e servizi direttamente connessi all'attività svolta (compreso il pagamento dei canoni del leasing, il microleasing finanziario e il pagamento delle spese connesse alla sottoscrizione di polizze assicurative), al pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti o soci lavoratori e al sostenimento dei costi per corsi di formazione.
Parliamo ora dell’ammontare massimo e caratteristiche del microcredito.
I finanziamenti possono avere una durata massima di 7 anni, non possono essere assistiti da garanzie reali e non possono eccedere il limite di euro 25.000 per ciascun beneficiario. Tale limite può essere aumentato di euro 10.000 qualora il finanziamento preveda l'erogazione frazionata, subordinando i versamenti al pagamento puntuale di almeno le ultime sei rate pregresse e al raggiungimento di risultati intermedi stabiliti dal contratto. E' possibile concedere allo stesso soggetto un nuovo finanziamento per un ammontare, che sommato al debito residuo di altre operazioni di microcredito, non superi il limite di 25.000 euro o, nei casi previsti, di 35.000 euro.
La legge contempla a carico dei soggetti che erogano il finanziamento i cosiddetti servizi ausiliari, cosa vuol dire?
Significa che i soggetti che erogano un'operazione di microcredito sono tenuti a prestare, a pena di inefficacia della garanzia, in fase di istruttoria e durante il periodo di rimborso, almeno due dei servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio dei soggetti finanziati previsti dalla normativa. Tali servizi possono riguardare il supporto alla definizione della strategia di sviluppo, la formazione sulle tecniche di amministrazione o sull'uso di tecnologie avanzate, la definizione di strategie di marketing, il supporto per la soluzione di problemi legali, fiscali e amministrativi o per l'individuazione di criticità del progetto finanziato.
Come avverrà il rimborso dei finanziamenti?
Sarà regolato sulla base di un piano con rate aventi cadenza al massimo trimestrale. La data di inizio del pagamento delle rate può essere posposta per giustificate ragioni connesse con le caratteristiche del progetto finanziato. Attualmente il tasso non può essere superiore al 8,47%. Il tasso è lievemente superiore a quello mediamente concesso dagli Istituti bancari in quanto si tratta di un prestito senza garanzie reali.
In ultimo, ci spiega qual è la procedura per accedere al microcredito?
Prevede tre step, a cominciare dalla prenotazione on line sul sito www.fondidigaranzia.it che rilascerà una ricevuta con relativo codice di identificazione. Entro i successivi 5 giorni lavorativi il soggetto beneficiario deve trovare un soggetto disponibile a concedere il finanziamento e a confermare on line la prenotazione. Dopo la conferma della garanzia, entro 60 giorni deve essere presentata la richiesta di ammissione alla garanzia da parte del soggetto finanziatore abilitato ad operare con il Fondo. Ovviamente gli interessati possono richiedere presso i nostri studi assistenza qualificata per effettuare con semplicità e sicurezza la   procedura in oggetto.
Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING