Menu
vuoto-rossetti

 

Guidonia - Rifiuti organici smaltiti a peso d'oro, il Comune chiede un risarcimento di 400mila euro

comune guidonia
 
 Stamattina abbiamo annunciato qui l'apertura del processo per l’ex sindaco Eligio Rubeis, l’ex facente funzioni Andrea Di Palma, gli ex assessori Marco Berlettano, Massimo Casavecchia, Patrizia Salfa, Enrico Scattone e Domenico Zulli, oltre all’allora dirigente all’Ambiente, Giovanna Recchia per lo smaltimento dei rifiuti organici a Guidonia Montecelio nel 2016. 
 
 

COSTITUZIONE A PARTE CIVILE - Oggi, mercoledì 6 dicembre, il Comune di Guidonia si è costituito parte civile e chiede come risarcimento 400mila euro.

La costituzione a parte civile è stata presentata tramite specifico atto dello scorso maggio dall'allora Commissario Prefettizio e l'Avv. Alberto Cuccuru, difensore dell'ex assessore all'Ambiente Enrico Scattore, ha sollevato eccezione sulla costituzione civile dell'Ente poichĂ© l'atto non sarebbe stato ratificato dall'attuale Giunta di Barbet.  L'eccezione è stata però rigettata poichĂ© non vi era motivo di ratificarla poichĂ© valida, in quanto al tempo l'udienza non si è tenuta per la giornata dell'astensione.

IN AULA - Per tutti l’accusa è abuso d’ufficio in concorso, aggravato dalla continuazione e dall'aver “commesso il reato per eseguirne od occultarne un altro, ovvero per conseguire o assicurare a sé o ad altri il prodotto o il profitto o il prezzo ovvero la impunità di un altro reato”.

L'ORGANICO SMALTITO A PESO D'ORO - Alla base dell’inchiesta, l’ordinanza sindacale 128 del 13 aprile 2012 e la determina dirigenziale del settore Ambiente numero 32 del 20 aprile 2012 con la quale fu affidato l’appalto alla marchigiana Eco Consul srl del 52enne imprenditore Tonino Latini per la gestione, il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti. Nel mirino dei magistrati c’è soprattutto la delibera di giunta numero 221 del 26 settembre 2012, con la quale fu approvato il progetto “Centro di raccolta materiali provenienti da raccolta differenziata” presentato dalla stessa Eco Consul srl, in un’area intestata alla Fratelli Beretta srl sulla via per Sant’Angelo Romano.
 
IL COSTO - Il problema è che sversare l’organico all’Ente per 4 anni è costato 143 euro a tonnellata, mentre altri sei Comuni del circondario lo hanno fatto a prezzi nettamente inferiori. Tra l’altro nella convenzione tra la Eco Consul e l’amministrazione Rubeis era previsto un ristoro economico a beneficio delle casse comunali sia da parte dell’azienda marchigiana sia dagli altri Enti che scaricavano, un ristoro che non sarebbe mai arrivato.

LEGGI ANCHE: Guidonia, rifiuti organici smaltiti a peso d'oro, la giunta Rubeis alla sbarra

 

rifiuti organici - guidonia -6 dic 2017  rifiuti organici guidonia 6 dic 2

 

Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING