Menu
vuoto-rossetti

 

Crescono qualità e servizi al Laboratorio Analisi di Guidonia

Tecnico-015Con 40 anni di presenza, e prestazioni d’eccellenza sul territorio, nel corso del tempo il Laboratorio Analisi di Guidonia è diventato un vero e proprio punto di riferimento per i cittadini. Cura e attenzione al paziente, servizi di qualità, consegna dei referti in tempi brevissimi e un’offerta sanitaria costruita intorno alle esigenze delle persone. Tutto questo è il LAG (Laboratorio Analisi Guidonia), meglio noto dai guidoniani come il Laboratorio di Viale Roma: 4 piani e circa 1.400 metri quadri a servizio dei cittadini. Diventato oggi il centro di riferimento del Gruppo Lifebrain, oggi leader nel settore della medicina di laboratorio, con più di 100  laboratori su tutto il territorio nazionale.  
Adalgisa Innocenti, Biologa con più di 30 anni di esperienza sul campo è il Direttore Tecnico del Laboratorio Analisi già da 26, è affiancata nel suo lavoro giornaliero da personale altamente specializzato composto da biologi, tecnici di laboratorio, medici, a cui si affianca la componente amministrativa. Conosce bene le esigenze di assistenza che emergono dal territorio, e sa di cosa hanno bisogno i suoi pazienti: qualità, efficienza, cortesia, attenzione alle necessità delle persone più deboli. Soprattutto in un territorio come quello di Guidonia e dintorni, in cui i presidi sanitari pubblici sono particolarmente carenti. “Siamo in grado di fornire i referti in giornata nell’85% delle accettazioni effettuate  - spiega la dottoressa Innocenti - non solo per quel che riguarda le analisi di routine come emocromi, glicemia, colesterolo, coagulazione, esami delle urine, ma anche nel caso di esami che solitamente richiedono una tempistica maggiore, come markers tumorali, elettroforesi ed analisi per verificare la funzionalità tiroidea. Effettuiamo una media di 250mila esami al mese – continua - ma puntiamo a raggiungere 2,5 milioni di esami effettuati a fine 2016”.
Un’attenzione particolare è rivolta a chi, come anziani, donne in gravidanza, disabili, si trova in una condizione di fragilità: “Offriamo un servizio di prelievo a domicilio perché siamo consci di quanto sia difficoltoso, per queste persone, anche solo spostarsi per effettuare le analisi del sangue. Allo stesso modo – continua la Innocenti - siamo vicini a chi lavora tutti i giorni, compreso il sabato, offrendo il servizio di apertura domenicale, unico Centro sul territorio, insieme al Laboratorio Analisi Villanova, che fa sempre parte del Gruppo Lifebrain”.
Attenzione al territorio, qualità e innovazione: questi i tre ingredienti che caratterizzano l’offerta sanitaria del LAG. “I nostri test  sono il risultato di una ‘catena di custodia’ che segue e accompagna il campione biologico dall’entrata in laboratorio fino alla refertazione in maniera tracciata e automatizzata – precisa la Innocenti - questo tipo di approccio consente di ridurre notevolmente il tasso di errore e rende il processo più efficiente, veloce e sicuro. A questo si aggiunge una qualità dei processi certificata da organismi internazionali. Il tutto a vantaggio non solo del paziente ma anche del clinico di riferimento”.
Stiamo parlando del primo Laboratorio in Italia ad avere un reparto di Biologia Molecolare completamente automatizzato, con investimenti in macchinari e tecnologie che non ha uguali nel belpaese. “Siamo in grado di confermare sospetti clinici con analisi non solo di tipo classico ma anche con marcatori di medicina di laboratorio selettivi ed innovativi, cosa che solo un grande Gruppo è in grado di offrire”, evidenzia ancora il Direttore Tecnico.
Un servizio innovativo e molto apprezzato dai pazienti è la refertazione online, accompagnata dal servizio sms con il quale, ad esempio, viene inviato direttamente sul cellulare il valore della coagulazione, utile soprattutto per le persone più anziane.
Ultimo, ma non per importanza, le campagne di prevenzione periodiche organizzate dal Laboratorio con “tariffe accessibili per tutti”: screening del papilloma virus, prevenzione della sindrome celiachia, check up sierologici suddivisi per età, sesso e patologia.
Uno sguardo al futuro? “Stiamo investendo molto nella diagnosi prenatale non invasiva, un tema delicato, che riguarda non solo le donne, ma l’intera sfera familiare”. Ad oggi le anomalie cromosomiche rappresentano circa il 17% della casistica complessiva, con una prevalenza di 25,82 ogni 10.000 abitanti. La patologia cromosomica più frequente è la sindrome di Down. “La scelta di uno screening prenatale non invasivo rappresenta un passo importante per una donna: è per questo motivo che abbiamo deciso non solo di affidarci allo screening prenatale non invasivo più utilizzato al mondo, ma anche all’unico che segue le linee guida nazionali ed internazionali su questa tematica”. Le pazienti del LAG possono inoltre usufruire di una consulenza genetica pre-test assolutamente gratuita. “Un altro modo per essere vicini ai nostri pazienti” – chiosa la dottoressa Innocenti.
Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING