Menu
vuoto-rossetti

 

Mentana - Vandali sulla tomba di Dino Budroni: è l’ottava volta

 
 Doveva essere un momento di raccogliemento della famiglia e anche di sollievo per la prima buona notizia arrivata dopo 7 anni. La visita al cimitero di Claudia Budroni, sulla tomba del fratello Dino, ha invece portato all’ennesima denuncia sporta lo scorso 26 luglio presso la stazione dei carabinieri di Mentana. Per l’ottava volta, infatti, i soliti ignoti hanno vandalizzato il loculo.

“Hanno portato via il vaso con i fiori che io stessa avevo messo lo scorso 16 luglio – spiega Claudia Budroni – visti i numerosi precedenti avevamo installato due telecamere e spero proprio che questa volta si riesca a risalire all’autore di questo gesto. In questi anni ne abbiamo passate tante con la mia famiglia e adesso che finalmente è arrivata la condanna per chi ha ucciso mio fratello, chiedo solo un po’ di pace”.
In passato erano state fatte scritte oltraggiose sulla tomba, rubato fiori e altri oggetti lasciati come ricordo.
Vale la pena ricordare che proprio pochi giorni fa, il 18 luglio, la Corte di Appello di Roma ha condannato a 8 mesi l’agente Michele Paone che sparò e uccise Dino Budroni. Una sentenza che ribalta quella in primo grado, quando lo stesso agente fu assolto dall’accusa di omicidio colposo.
Bernardino Budroni è morto il 30 luglio del 2011 sul Grande raccordo anulare durante un inseguimento con due volanti della Polizia e una del Nucleo radiomobile dei Carabinieri, dopo due colpi esplosi da un poliziotto che si trovava a bordo di una delle “pantere”. Bernardino Budroni, secondo gli inquirenti, si era recato in via Quintilio Varo, nel quartiere romano di Cinecittà, dove abita una donna di 41 anni separata dal marito – da cui ha avuto una figlia - e che Budroni aveva frequentato per 5 mesi, non accettando però che la storia potesse finire. Budroni, residente come la sua famiglia a Santa Lucia di Fonte Nuova, sarebbe andato lì, poco dopo la mezzanotte, sfondato il portone dell’edificio con un “male e peggio”, il gabbiotto del portiere e danneggiando la porta dell’abitazione della donna. All’arrivo della “pantera”, Budroni si sarebbe allontanato senza rispettare l’alt degli agenti. Poi l’inseguimento sul Raccordo. All’altezza dell’uscita Bretellina i due colpi, di cui uno letale sparato dall’agente di Polizia Michele Paone quando la sua macchina era praticamente ferma.
Ultima modifica ilMercoledì, 01 Agosto 2018 13:24
Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING