Menu
vuoto-rossetti

 

Calcio, l'attaccante Stefano Alberghini: un nove e mezzo al servizio del Guidonia

stefano alberghini guidonia calcioDomenica scorsa in una gara molto delicata per la sua squadra, il Guidonia proveniva da otto gare senza vittorie, e per giunta contro una squadra di alta classifica, il Casal Barriera. Stefano Alberghini si è accollato il peso di una responsabilità enorme, quella di caricarsi la squadra sulle spalle e di portarla alla vittoria.
 
Franceschini, allenatore del Guidonia, deve a lui se la squadra giallorossa si è finalmente tirata fuori da un tabù, quello di non avere mai segnato in una singola partita più di un gol. Stefano Alberghini contro il Casal Barriera al 16° del primo tempo al termine di una sua grande azione prima ha piazzato un interno destro nell’incrocio dei pali del portiere Barlone con un tiro a giro alla “ Del Piero” tanto per capire meglio e poi la partita l’ha chiusa a tempo scaduto con un “coast to coast” che ha seminato tutti gli avversari siglando il gol del trionfo. Finale 2-0 per il Guidonia, prima volta con giallorossi realizzatori di due gol in una gara, ritorno ad un successo che mancava dal 25 settembre scorso e tre punti d’oro per la classifica. “Sono felice per la prestazione della squadra – spiega il ventiduenne fantasista del Guidonia – e per il risultato. Avevamo bisogno di una vittoria dopo un periodo buio dove avevamo giocato anche bene ma raccolto poco. Domenica invece tutta la squadra ha giocato una grande partita e non solo io, anzi è grazie ai miei compagni che non subendo gol abbiamo potuto vincere”. Alberghini è un giocatore che in questo Guidonia funge da trequartista e da attaccante puro, un nove e mezzo tanto per capire: “Mi piace variare sull’intero fronte offensivo – spiega – e agire da seconda punta. L’anno scorso avevamo Pacetti che giocava come punta centrale e io gli giravo intorno e poi puntavo la rete. Quest’anno il nostro gioco è cambiato e ora con la riapertura del mercato la mia società porterà i rinforzi giusti per risalire la classifica”.
A Guidonia si trova bene: “Sono cresciuto nella Vigor Perconti, quindi sono passato al Tor di Quinto, al Montespaccato e al Tanas Primavalle. Con la Boreale ho vinto un campionato di Prima Categoria e qui a Guidonia mi ha portato Luca Vulpiani”. Il campionato di Promozione è molto equilibrato, il Guidonia nelle ultime due domeniche ha incontrato S.Angelo Romano e Casal Barriera, ovvero prima e seconda in classifica: “Sono due buone squadre ma non mi hanno particolarmente impressionato. Mi ha dato maggiore convinzione di forza il Villalba ma i risultati dicono che con il Villalba abbiamo vinto e con il S. Angelo Romano abbiamo perso, quindi”. Domenica a Campagnano servirà la sua tecnica e la sua velocità: “Sono convinto che giocando come abbiamo fatto domenica potremo uscire da Campagnano con un buon risultato”.
Sergio Toraldo
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Sacripanti e Fiorucci mandano il Real Monterotondo Scalo in paradiso

Hits:1019 Sport

Sacripanti e Fiorucci mandano il Real Monterotondo Scalo in paradiso

Dopo la grande paura, la gioia. Sulle tribune dello stadio Ottavio Pierangeli è successo che nel quarto d’ora finale del primo tempo di una gara palpitante e combattuta sotto il primo sole primaverile...

Petrucci carica: “Villalba è questo il momento di piazzare l’affondo”

Hits:1264 Sport

Petrucci carica: “Villalba è questo il momento di piazzare l’affondo”

Domenica scorsa ha risolto lui la pratica, ad inizio ripresa. Il Villalba non riusciva a venire a capo di un ottimo Vicovaro. Manrico Berti sa mettere in campo le sue squadre e anche una corazzata com...

Vasco Santarelli, calcio, rap e studio, come lui non c’è nessuno

Hits:5150 Sport

Vasco Santarelli, calcio, rap e studio, come lui non c’è nessuno

Il suo brano rap “Defend Monterotondo Scalo” su YouTube viaggia già oltre quota 11.000 visualizzazioni, grazie al video  creato da questo giovane talento eretino, che sta scalando rapidamente le ...

Cinque domande a Simone Calabresi, capitano del Crecas Palombara

Hits:2325 Sport

Cinque domande a Simone Calabresi, capitano del Crecas Palombara

Storico capitano del Crecas Palombara, trentuno primavere da festeggiare il prossimo 15 aprile, una famiglia meravigliosa e lui da sempre un autentico guerriero in campo. Simone Calabresi è tutto in q...

Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING