Menu
vuoto-rossetti

 

Crecas Palombara inarrestabile, Gallaccio la porta in paradiso

Gallaccio-match-winner-1
 
 Questa Crecas CittĂ  di Palombara fa davvero sul serio. Battendo l’Unipomezia, formazione di alta classifica, la formazione di Scorsini ha ottenuto la quarta vittoria consecutiva in campionato dopo quelle ottenute contro Civitavecchia, Tor Sapienza e Monti Cimini. E’ una Crecas che si è dimostrata ancora una volta molto solida.
 
 
La squadra concede poco agli avversari grazie alla barriera di centrocampo composta da Jody Fiorentini, da Emanuele Palermo, da Passiatore, dal giovanissimo Ortenzi. Tutti centrocampisti dai piedi buoni ma molto validi anche sul profilo del contenimento, la difesa ha nel capitano Calabresi un baluardo difficile da superare, in porta c’è un portiere che tre anni fa ha vinto la Coppa Italia, quindi è un vincente, in attacco ha Collacchi che non si tiene, Gallaccio che sprizza classe in ogni dove, ha giovani bravi come Palmieri come Cupelli e tutti gli altri. Oltre tutto questo nelle ultime tre partite questa squadra non ha subito gol. L’ultimo “fortunato” ad aver battuto il portiere Crecas De Angelis è stato il nerazzurro Tabarrini che al 49° ha superato il portiere della Crecas. Da quel giorno, era il 12 novembre, la squadra rossoblĂą non ha piĂą subito reti. Domenica ancora una volta il CreCas CittĂ  di Palombara dimostra tutto il suo cinismo: nella quattordicesima giornata la vittima è stata l’UniPomezia, che bomber Gallaccio ha messo ko nel secondo tempo, quando il baby Ortenzi gli ha servito l’assist giusto.  I pometini, poi hanno giocato un buon primo tempo e confezionato piĂą di un’occasione da gol, ma la squadra di Scorsini non si è mai scomposta, è rimasta sempre compatta, ordinata e sempre concentrata, non spaventandosi mai e concedendo ben poco, invece, nella ripresa. Gli ospiti ci provano dopo 14’ dal fischio d’inizio con Delgado, il cui rasoterra è controllato bene da De Angelis. Il numero uno di casa è decisivo 4’ piĂą tardi, quando in tuffo compie il miracolo sul tiro da distanza ravvicinata di Partipilo, che aveva sfruttato bene il corner di Delgado. Alla mezz’ora Ilari crossa, Delgado fa sponda e Valle prova il tiro, ma è tenuto a bada da Calabresi e De Angelis blocca il pallone. 2’ dopo la risposta dei locali, con Gallaccio che si libera di due avversari e conclude dal fondo, impensierendo poco Savioli.  La prima frazione di gara si chiude con i biancogranata in avanti. Al 39’ Franceschi riceve da Ramceski e crossa per Tozzi, che al volo piazza la palla in rete, ma l’assistente alza la bandierina: offside della punta e gol annullato. 5’ dopo corner di Delgado sul primo palo e colpo di testa di Ilari: De Angelis è una saracinesca e con un altro prodigio gli sbarra la porta.  Si va negli spogliatoi sul 0 a 0. Al 4’ della ripresa Palermo batte una punizione dai 25 m di destra e Collacchi incorna: è facile per l’estremo difensore ospite.  Sul capovolgimento di fronte Ilari conclude da fuori area colpendo la traversa. Trascorrono 5’ e Ortenzi, centrocampista classe ’99 tra i migliori in campo, lancia Gallaccio, che scatta sul filo del fuorigioco, aggancia la sfera e lascia per strada la retroguardia avversaria arrivando a tu per tu con Savioli: conclusione a colpo sicuro e rete che si gonfia per l’1 a 0. Al 48’ si sfiora il raddoppio: cross tagliato di Palmieri per Galvanio, il cui tiro di prima intenzione costringe il portiere pometino a distendersi e ad allontanare in corner. Al triplice fischio, sorride il CreCas, che batte la corazzata UniPomezia difendendo la vetta della graduatoria, che per questa settimana condividerĂ  con il Ladispoli (vincente ad Artena), in attesa del prossimo match con il Cynthia.
 

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA De Angelis, Cupelli, Giordano (44’ St Palmieri), Marini, Calabresi, Passiatore, Palermo (30’ st Morici), Fiorentini, Gallaccio (35’ st Fischetti), Collacchi (41’ st Galvanio), Ortenzi (50’ st Rulli) A DISPOSIZIONE Sbraga, Iovine ALLENATORE Scorsini UNIPOMEZIA Savioli, Ilari, Feraiorni Verrone, Partipilo, Casciotti, De Santis (24’ st Ceccarelli), Franceschi (41’ st Mastrogiovanni), Ramceski (30’ st Spaziani), Tozzi, Valle (24’ st Ciaramelletti), Delgado (30’ st Lupi) A DISPOSIZIONE Santi, Porzi ALLENATORE Cangiano ARBITRO Martinelli di Ostia Lido ASSISTENTI Perna e Mancuso di Roma 1 NOTE Ammoniti Passiatore, Gallaccio, Ortenzi. Ang. 1 – 5. Rec. 1’ pt, 6’ st.
 
di Sergio Toraldo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

Torna in alto

Marco Proietti dice si alla Tivoli 1919: “Credo nel futuro di questo club”

Hits:657 Sport

Marco Proietti dice si alla Tivoli 1919: “Credo nel futuro di questo club”

  Classe 1989, una carriera costellata di gemme preziose conquistate con i colori di club importanti come Cisco Roma, Viterbese, Milazzo, Sulmona, Ostia Mare, Trastevere. Ora Marco Proietti ha ...

Mattia Petricca: “Scegliere Tivoli è stato facile, club e città sono unici”

Hits:1279 Sport

Mattia Petricca: “Scegliere Tivoli è stato facile, club e città sono unici”

  E’ uno dei volti nuovi della Tivoli 1919 targata Andrea Di Giovanni. E’ stato proprio il nuovo mister amarantoblĂą a chiamarlo per spiegargli il progetto di questa nuova societĂ . 

Nomentum in versione “Toro” a settembre in occasione dell’apertura scuola calcio

Hits:711 Sport

Nomentum in versione “Toro” a settembre in occasione dell’apertura scuola calcio

 Simone Ruggeri, presidente del Nomentum, sta limando gli ultimi dettagli della nuova impegnativa stagione che attende il suo club.

Tennis di alta qualità a Monterotondo grazie al Trofeo “Open”

Hits:444 Sport

Tennis di alta qualità a Monterotondo grazie al Trofeo “Open”

   La sede del Circolo Tennis di Monterotondo è diventata negli anni una tappa fissa del Circuito Open che abbraccia la parte alta della Sabina fino alla umbra Terni.

Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING