Menu
vuoto-rossetti

 

Domenica di derby eretini: in campo Eretum Monterotondo-Real M. Scalo e Nomentum - Fc Eretum

sport-9-dicembreSe ci fosse stata anche tra i Dilettanti la piattaforma televisiva Sky a riprendere il calcio non avrebbe permesso che nello stesso giorno e alla stessa ora si giocassero due derby cittadini. Succederà invece a Monterotondo che domenica 11 dicembre alle ore 11 allo stadio Fausto Cecconi di via dello Stadio e allo stadio Pierangeli di via Salaria si giocheranno due derby molto sentiti da calciatori e addetti ai lavori. Il derby di Eccellenza si gioca al Cecconi con di fronte Eretum Monterotondo e Real Monterotondo Scalo mentre al Pierangeli si gioca quello di Seconda Categoria tra Nomentum e Fc Eretum.
E in questi casi non si parla di categoria superiore o inferiore perché un derby è sempre un derby a qualsiasi categoria lo si possa giocare. Ecco la vigilia di alcuni dei protagonisti per la loro partita più attesa dell’anno.

Mister Paolo MaliziaPAOLO MALIZIA ( allenatore dell’Eretum Monterotondo). Vigilia rasserenata in casa gialloblù dalla bellissima vittoria ottenuta dalla formazione eretina sul campo di una delle favorite alla vittoria del campionato, la Valle del Tevere del grande ex Matteo Federici. Il tecnico Paolo Malizia ha più di un motivo per sorridere perché la sua squadra ha ripreso morale, quota in classifica e tre nuovi giocatori in rosa per migliorare l’efficienza dei reparti difensivi e di centrocampo. “Stiamo bene – spiega il mister Paolo Malizia – e aspettiamo questo derby con un solo obiettivo, quello di vincere. La vittoria contro la Valle del Tevere spero che abbia fatto capire ai miei giocatori che la nostra è una squadra di alta classifica. L’arrivo di Ludovico Le Rose, di Christian Chiariletti e di Simone Maresca ci permetteranno di migliorare il nostro gioco e di avere altre alternative tattiche. Poi ho recuperato due importanti pedine in difesa come Ranieri e Giustini. Quindi sono ottimista per questa gara che vogliamo giocare bene e vincere”. Paolo Malizia ha giocato l’ultimo derby di Eccellenza che si è giocato tra gialloblù e rossoblù: “Era la stagione 1991-1992, avevo diciassette anni e al Cecconi ricordo che proprio una mia azione fu bloccata da un avversario in maniera irregolare. L’Arbitro dette il rigore che Soncini trasformò per l’1-0 finale. Poi nella gara di ritorno fini 1-1 al Pierangeli con lo stadio pieno e diviso a metà tra tifosi nostri e loro. Per il Monterotondo segnò Croce”. Della sua avversaria prossima ha massima stima anche perché ha avuto come giocatori molti elementi che ora giocano con il Real: “Bravissimi ragazzi ed eccellenti giocatori come Albanesi, come Benda, Politanò. La squadra rossoblù quest’anno non ho avuto l’occasione di vederla dal vivo ma c’è stato chi l’ha vista per me e devo dire che nell’ultimo mese il Real ha fatto grandi progressi. Sarà una gara difficile ma ripeto noi vogliamo solo vincere perché questo Eretum Monterotondo per la qualità che ha merita di più dell’attuale classifica”.

Il tecnico del Real Mirko GranieriMIRKO GRANIERI ( allenatore del Real Monterotondo Scalo). L’inizio campionato non è stato agevole ma ora il Real Monterotondo Scalo ha capito come si deve giocare in un campionato duro come quello di Eccellenza. Le ultime tre partite alla cassa rossoblù hanno portato sette punti su nove, una grande boccata di ossigeno puro che ha permesso a Nardecchia e compagni di risalire la china e di lasciare la zona calda della classifica. In questo modo andare a sfidare i cugini gialloblù è meno problematico. Mirko Granieri aveva messo in conto tutto, da allenatore navigato aveva preventivato che il suo metodo avrebbe avuto un tempo di assimilazione. “I ragazzi stanno raccogliendo i frutti del lavoro che abbiamo fatto in questi primi mesi insieme. La squadra ora si muove con disinvoltura e legge le partite in maniera logica. Il nuovo modulo al quale stiamo lavorando sta dando i suoi frutti e i risultati delle ultime tre partite dicono che siamo sulla strada giusta. E’ anche il campionato più duro degli ultimi anni perché un girone A con così tante squadre di qualità io non lo ricordo ma nonostante tutto questo il bilancio finora è attivo”. Al buon campionato del Real si può aggiungere una chicca dorata, la vittoria nella stracittadina: “Mi sono accorto di quanto sia importante questa partita per l’ambiente. Io comunque l’aria dei derby la conosco bene perché ho vissuto quelli tra Artena e Colleferro e la rivalità in quei campi è davvero molto intensa. Diciamo che è bello per i giocatori il derby, è bella l’atmosfera, l’attesa, le sensazioni che trasmette”. Il Real si è anche rinforzato, dal Crecas Palombara è arrivato un ottimo centrocampista, Simone Abbondanza, dal Pomezia è arrivato Marco Igliozzi e un nuovo attaccante, Marco Pasqualini: “Si tratta di tre ottimi elementi – continua Granieri – li sto inserendo nel nostro contesto e ci saranno molto utili per il resto del campionato”.  

Il presidente Ruggeri con il mister ProiettiMARCO PROIETTI ( allenatore del Nomentum). La capolista del girone E della Seconda Categoria è ormai diventata una creatura sportiva di Monterotondo. Nata a Mentana questa società sportiva poi però ha trovato nella città eretina tutto quello che a Mentana non poteva avere, un campo di calcio dove giocare e dove allenarsi. Da qui la decisione del presidente Simone Ruggeri di trasferirsi a Monterotondo Scalo come location societaria e campo di gioco e allenamento. La stagione del Nomentum è stata fino ad ora fantastica sotto ogni aspetto, la squadra ha sempre vento ad eccezione di una partita finita in parità, il gruppo è solido, il tecnico tiene in mano saldamente la squadra, la società è seria. Ci sono tutti i presupposti perché questa squadra possa ottenere la promozione in Prima Categoria. “E’ un bel momento per noi – spiega Marco Proietti, allenatore degli amaranto blu – i ragazzi si allenano con intensità e i risultati la domenica premiano il nostro impegno. L’unico pericolo che posso intravedere è la troppa euforia e il tirare i remi in barca perché siamo più forti, questi sono i due ostacoli da rimuovere. Proprio questa settimana ho parlato con i ragazzi di questo. Il campionato è lungo, ci sono tante partite da giocare e non abbiamo ancora fatto niente. Quindi serietà ed impegno”. Contro l’Fc Eretum non ci sarà Galeazzi per motivi personali, non ci sarà Bernardi perché il giocatore ha chiesto di passare ad un altro club ma per il resto il Nomentum dovrebbe schierare anche il bomber Mancini che aveva riposato nell’ultimo turno giocato: “Il derby è sempre una partita insidiosa. L’Fc Eretum è una formazione che se in giornata può ottenere qualsiasi risultato quindi dobbiamo fare molta attenzione”.
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Il Castrum arpiona al 97° i rivali e vince la Coppa Provinciale

Hits:267 Sport

Il Castrum arpiona al 97° i rivali e vince la Coppa Provinciale

CASTRUM MONTEROTONDO – ACCADEMIA ROMA: 6-5 (dopo i calci di rigore) MONTECOMPATRI - Fantastica impresa dei ragazzi del Castrum Monterotondo nella finalissima della Coppa Provinciale per la Terza Cate...

Cavaliere trascina la Tivoli 1919 nel ribaltone di Fonte Nuova. “Per la salvezza noi ci crediamo”

Hits:2073 Sport

Cavaliere trascina la Tivoli 1919 nel ribaltone di Fonte Nuova. “Per la salvezza noi ci crediamo”

Al settantasettesimo minuto di Fonte Nuova – Tivoli 1919, giocata domenica scorsa, la squadra tiburtina era ufficialmente retrocessa. Un gol di Brancati e uno di Di Cicco stavano condannando la formaz...

Il Castrum vola in finale. Il ds Caleca: “Pronti per sabato, per l’atto finale di una stagione trionfale”

Hits:1525 Sport

Il Castrum vola in finale. Il ds Caleca: “Pronti per sabato, per l’atto finale di una stagione trionfale”

Martedi 25 aprile nella semifinale per il Titolo di campione Provinciale un gol del capitano Stefano Santarelli ha portato il Castrum alla finalissima. La stagione trionfante dei gialloblù ora porta a...

Automobilismo - Mauro Pizzola, parte l’assalto al titolo italiano: “So come si vince”

Hits:1566 Sport

Automobilismo - Mauro Pizzola, parte l’assalto al titolo italiano: “So come si vince”

Lo sa perfettamente come si vince, lo sa perché Mauro Pizzola, pilota trentasettenne di Guidonia, vanta un “palmares” di successi di primissimo piano. Campione italiano trofeo “Predator” nel 2014, cam...

Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING