Menu
vuoto-rossetti

 

Calcio, Centioni mette in guardia la Crecas, “Sento aria di trappola Real”

Presentazione mister David Centioni 007Domenica torna il campionato di calcio dilettanti e la Crecas Palombara non vuole mollare quella seconda posizione in classifica che porterebbe di diritto nei play-off per la serie D. David Centioni, da quando ha preso in mano le redini della squadra ha rimesso in quota le speranze di salto di categoria del club caro a Fabrizio Valentini.
 
In programma una serie di partite molto accattivanti, la prima in classifica ospita la Valle del Tevere, seconda in classifica insieme alla Crecas, mentre i rossoblù apparentemente hanno un impegno meno gravoso ospitando il Real Monterotondo Scalo. Ma il mister è troppo saggio per non intuire odore di trappola. La sosta per le feste natalizie è sempre un’incognita, poi il Real Monterotondo Scalo ha cambiato allenatore e domenica al Torlonia arriva come ex, Simone Abbondanza. Tre motivi per diffidare: “E’ una partita molto difficile per noi – spiega David Centioni che ha uno score di tutto rispetto alla guida di questa squadra con sei vittorie, due pareggi e una sola sconfitta – perché il Real Monterotondo Scalo è una squadra che merita una classifica migliore di quella che ha, sta lavorando con un nuovo tecnico e questo ha giovato all’ambiente, gioca meglio fuori casa e poi avrà in squadra un nostro ex giocatore. Quindi sento odore di trappola e allora dico ai miei ragazzi massima concentrazione per questa sfida”. La Crecas si sta preparando con cura: “Abbiamo lavorato bene, abbiamo disputato finora un campionato molto buono e vogliamo proseguire”. E in fondo ha pareggiato negli scontri diretti contro l’Atletico Sff e la Valle del Tevere giocando entrambe le gare fuori casa: “A dire la verità ho anche un certo rammarico. Potevamo vincere sia con l’Atletico che con la Valle del Tevere ma non abbiamo “ammazzato” la partita e loro hanno pareggiato”. Ma è una lotta a tre? Per ora sembra di si: “Si sono dimostrate finora le tre squadre migliori. L’Atletico ha una rosa molto vasta, ha qualità e una caratteristica, contro le piccole non sbaglia mai un colpo. La Valle del Tevere è una grande squadra come grande squadra è la nostra. Vediamo. Diciamo che a marzo ne sapremo di più su questo terzetto in fuga”.
 
di Sergio Toraldo
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

L’Eretum Monterotondo muove la torre, Danilo Ranieri ancora a bersaglio

Hits:1452 Sport

L’Eretum Monterotondo muove la torre, Danilo Ranieri ancora a bersaglio

Il gigante della difesa, Danilo Ranieri, classe 1995, centonovanta centimetri di altezza, ha ancora una volta spianato la strada all’Eretum Monterotondo per centrare una vittoria. In casa dell’Almas i...

Chiude il glorioso campo sportivo “Finozzi” di Mentana, scuola calcio altrove

Hits:1733 Sport

Chiude il glorioso campo sportivo “Finozzi” di Mentana, scuola calcio altrove

La comunicazione ufficiale alla Spes Mentana Scuola Calcio ancora non è stata direttamente inoltrata ma da indiscrezioni comuni a tutti i componenti dello sport mentanese ormai ci sono poche speranze ...

Gianni Manetta: “Il mio Castrum? Insuperabile. Io li metto solo in campo”

Hits:1399 Sport

Gianni Manetta: “Il mio Castrum? Insuperabile. Io li metto solo in campo”

Quindici vittorie su quindici partite, in Terza Categoria c’è una squadra, il Castrum Monterotondo, che non conosce ostacoli. Travolge ogni avversario, supera ogni resistenza con la voglia di chi ha s...

Marco Servi sprona il Fonte Nuova: “Domenica sapremo chi siamo”

Hits:1666 Sport

Marco Servi sprona il Fonte Nuova: “Domenica sapremo chi siamo”

La partitissima per la ventitreesima giornata del campionato di Promozione si gioca domenica prossima al campo “Domenico Mammoliti” di via Gioberti. A sfidare i rossoblù di casa arriva la seconda dell...

Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING