Menu
vuoto-rossetti

 

Mattia Cupelli consola la Crecas: “Il nostro è un sempre un grande campionato”

Mattia-Cupelli-classe-1997-1
 
 La prima sconfitta di questo campionato in casa del Grotte Monte Celoni, vera e propria bestia nera della formazione rossoblù, non lo ha impressionato più di tanto. Mattia Cupelli mantiene sempre quel baldanzoso entusiasmo che è tipico di chi ha vent’anni.
Lui è una delle motrici laterali della Crecas Palombara, il suo dinamismo e la sua qualità ne fanno da anni, pur essendo giovanissimo, giocatore cardine della squadra. “La sconfitta con il Grotte Monte Celoni non intacca minimamente il bellissimo campionato che stiamo giocando dalla prima giornata ad oggi – spiega il difensore di Moricone – questo girone di Eccellenza è duro, le squadre forti sono tante e c’è grande equilibrio. Puoi batterle tutte le squadre ma puoi anche perdere con tutte”. Saggezza insolita per un giocatore che pur essendo giovanissimo, è un classe 1997, Mattia Cupelli vanta già quattro campionati di Eccellenza con la casacca del Crecas Città di Palombara sulle spalle. Venti anni di cui quindici trascorsi a giocare a calcio e una passione sconfinata per questa società che lo ha adottato come un giocatore simbolo al pari di mostri scari come Calabresi e Gallaccio. “Stiamo disputando un bel campionato – spiega Mattia Cupelli, esterno basso della Crecas – la squadra è molto maturata, abbiamo maggiore consapevolezza dei nostri mezzi. Un incidente di percorso può capitare, l’importante è pensare subito alla prossima partita e tornare alla vittoria”. Mattia Cupelli vive a Moricone a pane e pallone. Lavora sulla via Tiburtina presso la concessionaria di una grande casa automobilistica tedesca e poi si reca subito al campo per gli allenamenti che in Eccellenza sono frequenti e duri: “Il nostro è un girone molto impegnativo – spiega Cupelli – ci sono squadre forti e giocatori di grande livello”. Mercoledi c’è il turno di Coppa Italia, ottavo di finale di andata. La Crecas Palombara va a giocare sul campo della Lepanto Marino: “La Coppa per noi potrebbe essere una grande opportunità – spiega Cupelli – vedremo se il mister mi farà giocare. Abbiamo una rosa in grado di reggere il doppio impegno campionato-Coppa”. Queste le gare in programma mercoledi pomeriggio dalle ore 14.30, Lepanto- Crecas, Eretum Monterotondo – Valle del Tevere, Astrea – Civitavecchia, Latina Scalo – Sermoneta, Unipomezia – Montespaccato, Tor Sapienza – Serpentara, Cinthia – Monti Cimini.
 
di Sergio Toraldo
Torna in alto

Tabarini e Barbarella, due rinforzi di qualità per il Real Monterotondo Scalo

Hits:395 Sport

Tabarini e Barbarella, due rinforzi di qualità per il Real Monterotondo Scalo

   Un attaccante prima punta forte fisicamente e un esterno talentuoso che può giocare sia da attaccante esterno che da trequartista. Questi sono gli identikit dei primi due colpi sul mer...

Il Nomentum risale in classifica e ora avrà anche un Gianino in più

Hits:335 Sport

Il Nomentum risale in classifica e ora avrà anche un Gianino in più

   Sta lavorando per riprendersi il suo posto di fare del centrocampo Danilo Gianino, regista del Nomentum di mister Marco Proietti. Gli amarantoblù hanno battuto domenica scorsa nettamen...

Crecas Palombara inarrestabile, Gallaccio la porta in paradiso

Hits:418 Sport

Crecas Palombara inarrestabile, Gallaccio la porta in paradiso

   Questa Crecas Città di Palombara fa davvero sul serio. Battendo l’Unipomezia, formazione di alta classifica, la formazione di Scorsini ha ottenuto la quarta vittoria consecutiva in cam...

E’ super Neroni ma non basta, il S. Angelo Romano si ferma ai calci di rigore

Hits:1117 Sport

E’ super Neroni ma non basta, il S. Angelo Romano si ferma ai calci di rigore

   Peccato davvero. Il S. Angelo Romano ha compiuto un’impresa fantastica ma poi ha ceduto sul più bello, quando alla meta mancava davvero poco. Ha battuto 4-1 il Pescatori Ostia nella ga...

Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING