Menu
vuoto-rossetti

 

Capitan Calabresi suona la carica, la Crecas torna in testa alla classifica

capitan calabresi

 Ci sono momenti che possono segnare una stagione, ci sono gol che la possono indirizzare in maniera trionfale.
 
Questo è quello che è successo domenica scorsa sul campo del Civitavecchia, quello che è successo potrebbe essere un caso di questi. Reduce dalla prima sconfitta in campionato sul campo del Monte Grotte Celoni per la Crecas Palombara la seconda trasferta consecutiva è iniziata male con il gol del vantaggio della squadra locale. Una seconda sconfitta consecutiva avrebbe portato chissà quali conseguenze negli equilibri dello spogliatoio e avrebbe sicuramente intaccato il morale della squadra. Ma è in questi casi che i top player entrano in gioco, quando la posta in palio si fa alta, quando il risultato pesa come un macigno ecco che arriva l’acuto, del campione. Simone Calabresi, gigante e capitano della squadra, sesta stagione alla Crecas Palombara, ha capito il momento e ha dato la scossa alla squadra con il gol del pareggio con un perentorio stacco di testa, marchio di fabbrica della casa. Dopo il pari di Calabresi la Crecas ha poi dilagato con gli altri big della squadra, ed ecco Palermo e Gallaccio in gol e trionfo esterno con aggancio alla vetta della classifica. “E’ stato un gol importante – spiega Simone Calabresi – perché ha segnato l’inizio della nostra riscossa. La squadra non meritava di perdere ma da un po' di tempo che le nostre avversarie raccolgono il massimo con uno o due tiri in tutta la partita. Ma la Crecas quest’anno ha un grande carattere, non molla, non si arrende e rovescia il campo portandosi a casa il risultato”. E’ su di giri il capitano, annusa l’aria e pensa che questa possa essere l’annata giusta: “E’ questa la Crecas più forte da quando sono io qui, insieme a quella della stagione con Baiocco allenatore. Allora sfiorammo la promozione, chissà che invece quest’anno non possa andare meglio”. La squadra lotta, ha qualità in tutti i reparti, ha ricambi di alto profilo, può arrivare fino in fondo: “In Eccellenza – spiega Simone Calabresi – in questa stagione c’è grande equilibrio. Non c’è l’Atletico ammazza campionato e sono molte le squadre che sii candidano alla vittoria finale. Unipomezia, Valle del Tevere, Ciampino, Cinthia sono squadre di tradizione e di grande qualità. Ma in questo gruppo in lotta per la vittoria finale io ci metto anche la Crecas Palombara”.
 
di Sergio Toraldo
 
 
 
 
 
 
Torna in alto

Tabarini e Barbarella, due rinforzi di qualitĂ  per il Real Monterotondo Scalo

Hits:379 Sport

Tabarini e Barbarella, due rinforzi di qualitĂ  per il Real Monterotondo Scalo

   Un attaccante prima punta forte fisicamente e un esterno talentuoso che può giocare sia da attaccante esterno che da trequartista. Questi sono gli identikit dei primi due colpi sul mer...

Il Nomentum risale in classifica e ora avrĂ  anche un Gianino in piĂą

Hits:321 Sport

Il Nomentum risale in classifica e ora avrĂ  anche un Gianino in piĂą

   Sta lavorando per riprendersi il suo posto di fare del centrocampo Danilo Gianino, regista del Nomentum di mister Marco Proietti. Gli amarantoblĂą hanno battuto domenica scorsa nettamen...

Crecas Palombara inarrestabile, Gallaccio la porta in paradiso

Hits:408 Sport

Crecas Palombara inarrestabile, Gallaccio la porta in paradiso

   Questa Crecas CittĂ  di Palombara fa davvero sul serio. Battendo l’Unipomezia, formazione di alta classifica, la formazione di Scorsini ha ottenuto la quarta vittoria consecutiva in cam...

E’ super Neroni ma non basta, il S. Angelo Romano si ferma ai calci di rigore

Hits:1108 Sport

E’ super Neroni ma non basta, il S. Angelo Romano si ferma ai calci di rigore

   Peccato davvero. Il S. Angelo Romano ha compiuto un’impresa fantastica ma poi ha ceduto sul piĂą bello, quando alla meta mancava davvero poco. Ha battuto 4-1 il Pescatori Ostia nella ga...

Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING