Menu
vuoto-rossetti

 

Tivoli - Petrini: "Mi congedo dal Consiglio sapendo di aver fatto il mio massimo"

Petrini 

 Oggi, giovedì 17 maggio, Alessandro Petrini ha diffuso la notizia delle sue dimissioni dalla carica di Consigliere comunale di Tivoli.

Ecco la nota:

“Ho rassegnato le mie dimissioni dalla carica di Consigliere comunale. Per motivi professionali infatti non mi è più possibile né partecipare fisicamente alle sedute consigliari, né svolgere l’attività politica quotidiana che dovrebbe caratterizzare l’operato di un eletto”, dichiara Alessandro Petrini consigliere comunale di Tivoli.
“Dal giorno della mia elezione ho cercato, a volte con fatica per via del ruolo di opposizione che ricoprivo, di portare avanti provvedimenti che ritenevo importanti per la collettività e di far luce su questioni annose, spesso scomode o dimenticate, non esitando ad espormi in prima persona.
Sono orgoglioso di aver ricoperto questa carica per 4 anni e aver dato il mio contributo a questa importante assemblea elettiva alla cui attenzione ho sottoposto 23 interrogazioni, 14 mozioni, 7 richieste di acceso agli atti, 1 interpellanza e 1 proposta di deliberazione.
Tra le tante iniziative voglio citare la battaglia a fianco dei cittadini di Via dei Bagni Vecchi contro il degrado e la criminalità diffusa che gravava e grava ancora in quella zona abbandonata del Comune di Tivoli (a tal proposito approvammo una mia mozione un anno fa in Consiglio comunale che è stata completamente dimenticata dall’Amministrazione comunale), la difesa e la tutela del quartiere di Villa Adriana, dove sono nato e cresciuto, per fargli avere il decoro e gli spazi ricreativi e sportivi che meriterebbe, e l’intitolazione di un’area di Villa Adriana alla memoria del Maresciallo Capo Simone Cola. Non posso non ricordare inoltre le innumerevoli interrogazioni per la riapertura della Rocca Pia, che parrebbero finalmente aver avuto effetto, l’impegno per far luce sullo stato della Città dello Sport e sulle utenze non pagate da chi ne ha usufruito e quindi scaricate sulla cittadinanza, le azioni per fare chiarezza sugli affidamenti della Società comunale Tivoli Forma srl che mi sono costati una denuncia per diffamazione dalla quale mi sto ancora difendendo in tribunale, la lunga battaglia sulle “cartelle pazze” emesse da Andreani Tributi per conto del Comune e, per ultima, la mozione approvata più di un anno fa per far intitolare una via ad i Martiri delle foibe e che è ancora disattesa” continua Petrini.
“Sono stati 4 anni lunghi ed intensi che mi hanno visto perennemente partecipe alle cronache politiche locali, anni nei quali ho cercato di onorare il mio ruolo e la fiducia tributatami dai cittadini che mi hanno eletto  nel 2014. Ed è proprio per rispettare tutti i miei elettori e le istituzioni comunali che mi dimetto. Ritengo che non si possa portare avanti un impegno solo sulla carta, ho sempre ragionato così sia nella mia vita personale sia nell’attivitĂ  pubblica e politica. Mi congedo dal Consiglio sapendo di aver fatto il mio massimo e augurando buon lavoro all’amico Vincenzo Tropiano che mi subentrerĂ . Un augurio per un fruttuoso lavoro va anche ai colleghi consiglieri e a tutta l’Amministrazione comunale, perchĂ© Tivoli ha decisamente bisogno di cambiare marcia” conclude Petrini.

Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom
List with onlain bookmakersGBETTING