Guidonia – Ritardi e disservizi: non è una città per pendolari, capitolo II

07 / 11 / 2013

Per chi si sposta tutti i giorni in treno dalla Città dell’Aria alla Capitale la situazione peggiora sempre più.

Tiburno.tv torna sull’odissea dei pendolari della tratta Roma-Tivoli. Questa mattina, abbiamo raggiunto la stazione di Guidonia Montecelio che, come preannunciato da molti utenti, presenta molti più disagi rispetto a quella di Tivoli. Abbiamo mantenuto gli stessi orari del servizio precedente (fascia 7:00 – 8:30), ma questa mattina tutti i convogli presentano un ritardo medio circa 20 minuti. Le carrozze sono già piene e molti si sono dovuti accontentare dei posti in piedi oppure di fronte alle porte di ingresso.
Pochi treni, pieni e perennemente in ritardo. Questa la denuncia dei tanti cittadini che hanno voluto condividere con noi la propria esperienza di pendolare. C’è chi tiene anche a sottolineare, che la sera è addirittura peggio: “Arriviamo ad alcuni momenti in cui c’è un solo treno ogni ora nel tardo pomeriggio – racconta un pendolare – ed è davvero assurdo”. “Dovrebbero gestire meglio gli orari”, incalza un suo compagno di viaggio.
La Regione Lazio ha recentemente approvato una mozione proposta dal consigliere del Partito democratico Riccardo Agostini Ma la “battaglia” è stata portata avanti da tempo dal comitato Pendolari Fr2 e dal suo portavoce, e consigliere comunale del Pd, Emanuele Di Silvio: “La mozione presenta molte delle istanze che abbiamo raccolto negli ultimi mesi attraverso il comitato – spiega Di Silvio -, il nostro obbiettivo è quello di incrementare la presenza di treni su Guidonia, precisamente due al mattino e due al pomeriggio”. “Attendiamo risposte entro dicembre – dice Di Silvio -, o almeno così ci auguriamo”. Ovviamente questo non servirà a risolvere totalmente i disagi, ma potrebbe essere un passo avanti. Il primo grande nodo da sciogliere resta infatti il raddoppio dei binari. Ma per quello, non si conoscono ancora i tempi di apertura dei lavori.

Servizio di Veronica Altimari