Guidonia – Sfollati di via Guerrazzi, il Comune pagherà ancora l’albergo

14 / 01 / 2014

Il Comune metterà i soldi per pagare la metà dell’alloggio negli alberghi ma non il vitto. E’ quanto si sta definendo in questo ore per garantire un tetto alle famiglie sfollate dalle palezzine di via Guerrazzi a Villanova, occupate abusivamente per un paio di anni da una cinquantina di persone.

La decisione verrà messa nera su bianco con un’ordinanza del sindaco Eligio Rubeis nella quale saranno richiamati i motivi di ordine pubblico. In questa maniera l’amministrazione assicura la permanenza degli sfollati nelle strutture ricettive già utilizzate nella prima fase emergenziale dopo lo sgombero di Natale, anche se le condizioni saranno un po’ diverse.
“L’amministrazione – ha spiegato Rubeis che ha incontrato una delegazione di sfollati – si è messa nuovamente a disposizione per cercare di arginare una situazione di estremo disagio, impegnandosi però a pagare solo il 50 per cento dei costi di alloggio, e non più quelli del vitto. Attingeremo ai fondi destinati alle emergenze abitative a disposizione nel bilancio comunale per sostenere quote di affitto in casi di indigenza e che in questo caso, per mancanza di immobili a disposizione, destineremo alle strutture alberghiere coinvolte”.
Occupanti abusivi – specificano dal Comune – che per quasi due anni avevano illegittimamente abitato gli immobili di un privato in località Villanova di Guidonia; uno stabile per il quale l’amministrazione si era impegnata all’acquisto prima dell’occupazione, acquisto sospeso, poi, a spese dei legittimi assegnatari proprio in attesa dello sgombero, realizzato poco prima del Natale scorso con un intervento della Prefettura di Roma.