Tivoli – Asa, domani la protesta dei dipendenti sotto la sede

22 / 01 / 2014

Esposto alla Procura di Tivoli, allo Spresal (Servizio prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro), e all’ispettorato del lavoro. Questa la risposta dei lavoratori dell’Asa, la municipalizzata che effettua il servizio di igiene ambientale nel Comune di Tivoli, “stanchi di affrontare ogni giorno gravi eventi che stanno mettendo a repentaglio la loro sicurezza”. Domani mattina (giovedì 23 gennaio, ndr), i lavoratori saranno sotto la sede dell’Asa in via del Trevio, per un presidio di protesta: “Vogliamo risposte immediate”.

“Dopo la segnalazione di alcuni dipendenti – spiega Teresa Pascucci dell’esecutivo regionale Usb – sono emerse delle irregolarità nello smaltimento dei rifiuti speciali che ci hanno indotto a richiedere alle autorità competenti di verificare”. “Ad esempio – continua Pascucci -, la clinica Medicus Hotel avrebbe conferito in un cassonetto rifiuti organici umani tanto che gli operatori addetti alla raccolta sono stati contaminati con liquidi presenti in sacche di raccolta delle urine esplose durante l’attivazione dei mezzi di compattazione.
 Inoltre, lavoratori sono costretti a lavare gli indumenti da lavoro a casa, hanno spogliatoi inadeguati, manca l’acqua potabile, effettuano la raccolta dei cartoni mettendo a rischio la sicurezza loro e dei cittadini poiché all’autista viene richiesto di effettuare la raccolta lasciando il mezzo incustodito con il motore acceso”. Da tempo di dipendenti Asa lamentano questa situazione, senza ricevere un riscontro dalla dirigenza: “Niente è cambiato – racconta un lavoratore -, chiediamo di essere ricevuti da tempo ma senza successo, ora siamo stufi”.

E la situazione della sede operativa della municipalizzata è stata raccontata già in precedenza da Tiburno.tv con un video: mezzi rotti e fatiscenti, rifiuti ovunque e trattati in maniera irregolare.