Subiaco – Il sindaco chiede fondi per edilizia scolastica e rischi idrogeologici

29 / 01 / 2014

Non è mancata la presenza del comune di Subiaco alla mobilitazione nazionale di protesta degli enti locali, svoltasi oggi a Roma per iniziativa dall’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni d’Italia.
All’assemblea ha, infatti, partecipato anche il sindaco della città, Francesco Pelliccia “con l’intento – ha detto il primo cittadino – di far sentire al Governo la voce dei Comuni che come Subiaco e gli altri piccoli paesi della Valle dell’Aniene ogni giorno si confrontano con i rispettivi cittadini e con i loro problemi”. L’Anci ha pertanto chiesto al Governo di sbloccare risorse ai Comuni, soprattutto per ciò che riguarda gli investimenti per la prevenzione dei rischi idrogeologici e l’edilizia scolastica.
E’ stato inoltre chiesto al Governo di disporre che le imposte pagate relativamente all’abitazione, rimangano tutte sul territorio “in modo che i Comuni – ha aggiunto Pelliccia – possano incrementare la quantità e la qualità dei servizi”.
L’assemblea dei sindaci ha altresì riguardato l’imposizione fiscale “che ha raggiunto – è stato sostenuto in un documento – livelli insostenibili per i cittadini”, chiedendo più tutela per le comunità locali “in quanto rappresentano il motore del Paese”.

Fa. Lo.