Simbruini – Arrivano nuovi caprioli tra i boschi del Parco regionale

Operazione ripopolamento di varie specie di fauna nel Parco dei Monti Simbruini,la più estesa area protetta del Lazio con i suoi 30 mila ettari di territorio.
Sono stati introdotti nell’area faunistica di Colle Druni, nei pressi di Trevi nel Lazio, due esemplari di Capriolo, un maschio di 7 anni ed una femmina di 4 anni, allevati in cattività nella Riserva Naturale “Monte di Mezzo” ed assegnati al Parco dei Monti Simbruini dal Corpo Forestale dello Stato, Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Isernia. I due Caprioli, dotati di microchip, vivono in uno stato di semi-libertà e vengono alimentatati nel periodo invernale dal personale del Parco con fieno e orzo.
Nell’area faunistica di Colle Druni, dove già vivono due femmine di Capriolo, si svolgono visite didattiche, durante l’anno scolastico, allo scopo di dare la possibilità ai ragazzi di vedere dal vivo animali in semi-libertà ed assistere a “dimostrazioni” di monitoraggio radio telemetrico degli animali già introdotti, effettuate da operatori del Servizio Naturalistico dell’Ente montano.

Fa. Lo.