VIDEO Tivoli – San Valentino come nel Medioevo: senza elettricità tra romanticismo e ecologia

16 / 02 / 2014

Un’ora e mezzo senza luci per il bene del pianeta. Un “silenzio energetico” a cui i ragazzi di Tivoli libera tutti, associazione nata recentemente nel centro storico della città, non poteva dire di no. “M’illumino di meno” è un’iniziativa nazionale promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, arrivata al suo decimo compleanno. E mentre nelle strade decine di coppie di giovani, e non, innamorati festeggiano il San Valentino “tradizionale”, in questo spazio di vicolo dei Palatini, decine di ragazzi scelgono di accendere candele e sentire gruppi musicali locali in acustica. “Ormai questa giornata è diventata una festa consumistica e basta, noi vogliamo altro”, dicono. Gradita la presenza dei Dada Circus, gruppo emergente di Tivoli, ormai conosciuto anche a livello nazionale.
“Dopo aver spento i più noti monumenti delle città italiane ed europee nelle passate edizioni – si legge sul sito ufficiale di ‘M’illumino di meno’ -, Caterpillar e il suo spin-off mattutino CaterpillarAM invitano tutti, dalle istituzioni ai privati cittadini, dalle scuole ai negozi, dalle aziende alle associazioni culturali, a rendere visibile la propria attenzione al tema della sostenibilità spegnendo piazze, vetrine, uffici, aule e private abitazioni, tra le 18 e le 19,30, durante la messa in onda della trasmissione”. Un gesto simbolico, ma che “accede” l’attenzione su uno stile d vita sostenibile.

Veronica Altimari