Subiaco – Angelucci, il ministro Lorenzin a difesa dell’ospedale e ne annuncia il rilancio

06 / 05 / 2014

Ha trovato nel ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, un sostenitore dell’importanza della sua funzione nell’ambito del territorio della Valle dell’Aniene, l’ospedale Angelucci di Subiaco.
Intervenuta all’assemblea pubblica sul riassetto della sanità nel comprensorio, svoltasi a Jenne per iniziativa della locale amministrazione comunale, Lorenzin ha sostenuto che il nosocomio sublacense non solo non può chiudere, ma che, oltre a nuove funzioni deve anzi assicurare l’emergenza – urgenza con la presenza di un pronto soccorso dotato delle indispensabili strumentazioni accessorie.
Chiarimenti in tal senso erano infatti stati chiesti al ministro Lorenzin dai sindaci di Jenne (Giorgio Pacchiarotti), Subiaco (Francesco Pelliccia) e di Arcinazzo Romano (Giacomo Troja), oltre che da alcuni operatori sanitari in servizio nell’Angelucci e da rappresentanti del Comitato cittadino per la difesa dell’Angelucci.
E’ intanto in fase di predisposizione, da parte di ministero della Salute, Regione Lazio e comune di Subiaco il tavolo tecnico sul futuro dell’Angelucci, inaugurato nel 1978 dall’allora Presidente della Repubblica, Sandro Pertini.

Fa. Lo.