Monterotondo – Alla Prima del nuovo teatro l’attrice Lina Sastri

16 / 05 / 2014

sastriCi sarà anche l’attrice Lina Sastri (nella foto) tra gli spettatori della Prima del rinato teatro Comunale, più noto come “Francesco Ramarini”. L’attrice sederà nel parterre per lo spettacolo che avrà il compito di battezzare la seconda vita dello storico teatro monterotondese, anno 1920, con un testo teatrale scritto per l’occasione da Mauro Felici, presidente della Confesercenti Monterotondo e autore teatrale attivo da anni su invito dell’Amministrazione.
Lo spettacolo verrà messo in scena sabato 17 e domenica 18 maggio alle ore 21, in occasione dell’inaugurazione della struttura del centro storico completamente rinnovata con 217 posti a sedere. All’evento saranno presenti tutte le autorità della città.
“Se la pazzia fosse un dono?”, titolo dello spettacolo di un solo atto, è la storia di un uomo che si innamora di un’automobile: una macchina francese decappottabile con la quale instaura un rapporto molto stretto. In questa storia di pazzia “illuminata”, però, si parla anche di potere, di lotta, di guerra e… La piece avrà come protagonista il grande attore teatrale romano Lombardo Fornara, insieme a Giada Felici, Nadia Costantini, Cinzia Macciocchi, per le musiche di Osvaldo Belli e il coordinamento dello stesso Mauro Felici. Allo spettacolo hanno partecipato, alle scenografie e ai costumi, Antonio Incoronato, Giulio Torquati, Silvana Galossi con il coordinamento tecnico di Luciano Fiori e Vincenzo Lazzaro. Ad aprire lo spettacolo sarà lo stesso Mauro Felici, con un brevissimo e bellissimo monologo in monterotondese che avrà a che fare con uno spaghetto troppo corto per arrivare in cielo.