VIDEO Il taglio dei Platani in Via Nomentana a Tor Lupara

28 / 05 / 2014

Per qualcuno erano solo un problema, per altri un pezzo di storia di Tor Lupara. Il taglio dei platani lungo via Nomentana la settimana scorsa non è passato inosservato, anche perché effettuato nelle prime ore della giornata quando il traffico è più consistente.
Non solo i soliti curiosi ad osservare i lavori alquanto spettacolari di taglio degli alberi, ma anche tanti commercianti e residenti che hanno ricordi e storie da raccontare. Il taglio divide quasi a metà i favorevoli dai contrari.
I platani lungo la via Nomentana sono stati piantati nel dopoguerra, ma completati negli anni Sessanta. Servivano soprattutto per mantenere l’ombra lungo la strada, visto che una delle attività principali dell’economia del luogo era quella di portare il vino a Roma per la vendita e dunque in questo modo si manteneva fresco più a lungo.
Il taglio degli alberi è stato effettuato per poter realizzare i marciapiedi anche sul lato della strada di fronte alla Chiesa dall’incrocio con via Primo maggio fino a piazza Varisco. L’intervento costato poco più di 300 mila euro, rientra nel finanziamento “Plus un cuore per la città” finanziato dalla comunità europea con 5 milioni di euro, che prevede la realizzazione di una nuova sede comunale sopra piazza Padre Pio. I lavori sono realizzati dalla ditta Edil Giancamilli srl che aveva già realizzato la scuola di via Appennini a Santa Lucia.
Il taglio dei platani è stato anche motivato dalla “malattia” degli alberi, che dopo tanti anni sono stati contagiati dal cosiddetto “cancro colorato” certificato da un agronomo. Inoltre i fusti così larghi impediscono il passaggio da parte degli invalidi in carrozzina.