Fonte Nuova, chi sta dentro e chi fuori al Consiglio comunale

29 / 05 / 2014

Dopo il voto di domenica 25 maggio, scatta la corsa agli apparentamenti a Fonte Nuova, anche se in realtà il dubbio è legato soltanto alle tre liste che appoggiavano Graziano Di Buò. Difficile pensare che si muovano autonomamente e al momento le porte del Partito Democratico sembrano chiuse. Una linea confermata alla riunione di direttivo di martedì sera.

Ecco dunque che gli scenari del “chi entra se”, si muovono tutti attorno alla possibilità o meno che le liste del sindaco uscente si apparentino con Floridi.

Intanto oggi sicuri di un posto in consiglio comunale sono in 14. Valerio Novelli e Stefano Giagnorio del Movimento 5 Stelle; il candidato sindaco Graziano Di Buò e Marco Mercante della lista civica Vita Nuova; il candidato sindaco Claudio Floridi, Teresa Frangella della sua lista civica e tre consiglieri comunali di Forza Italia: Micol Grasselli, Gian Maria Spurio e Lorena Colasanti; il candidato sindaco Fabio Cannella e quattro consiglieri del Partito Democratico: Imelda Buccilli, Federico Del Baglivo, Roberto Blasi e Remo Chiarinelli

Questo a meno di ricorsi e riconteggi al momento non prevedibili.

 

Vittoria di Cannella

Nel caso in cui Cannella vincesse le elezioni, entrerebbero i consiglieri della lista “L’altra Fonte Nuova” Paola Scatena e della civica “Fonte Nuova è nostra” Donatella Ibba. Poi uno squadrone di 13 consiglieri comunali del Pd, oltre ai già citati, anche Paola Saulli, Agostino Durantini, Antonio Di Pietro, Eleonora Panzardi, Cesare Montebovi, Enzo Magnarella, Katiuscia Marcelli, Adele Volpe e Simona Orsetti.

 

Vittoria di Floridi con apparentamenti

Nel caso in cui Di Buò e le liste collegate si apparentino con Floridi e questo vincesse il ballottaggio, entrerebbero anche Maurizio Guccini di Fratelli d’Italia, Marius Caraman della civica Vita Nuova e Filippo Fravili della lista civica di Floridi. Poi il pattuglione di Forza Italia che arriverebbe a 9 consiglieri, oltre ai già citati, anche Umberto Falcioni, Fabio Traini, Alfio Tangredi, Marco Agresta, Valentino Virgili e Silvia Fuggi.

 

Vittoria di Floridi

In ultima ipotesi, se Floridi vince senza l’apparentamento con Di Buò, il numero di consiglieri di Forza Italia aumenterebbe ed entrerebbero anche Anna Agnifili, Cristian Capriotti ed Eleonora Fortuna, oltre al consigliere della civica Pietro Testa.

Nel caso di sconfitta dell’uno o dell’altro schieramento, intanto, si registrano già tanti nomi illustri che restano fuori. 

In ogni caso a non essere riconfermati, i consiglieri comunali Benedetto Roccamatisi, Mauro Paganelli, l’assessore Veronica Mercuri, Filippo Antonuccio, Giovanni Richichi e Romolo Narcisi.