Area Sabina – Non piove più: è già allerta siccità e carenza idrica

04 / 02 / 2016

Le previsioni non sono delle più incoraggianti per i prossimi mesi, soprattutto quelli estivi. Il territorio della Sabina romana potrebbe andare incontro a gravi disagi causati dalla carenza idrica ed a lanciare l’allarme è il sindaco di Moricone, Mariano Giubettini, che riprende i timori comunicati dal Consorzio Idraulico Sabino, la società che serve un territorio di 110mila residenti tra Nerola, Montorio Romano, Moricone, Palombara Sabina, Montelibretti, Guidonia Montecelio e Sant’Angelo Romano.

“A causa della forte siccità che ha colpito il nostro territorio – ha spiegato il sindaco di Moricone – si evidenzia una drastica riduzione della portata delle sorgenti. Il Consorsio Idraulico Sabino che fino ad oggi è riuscito ad assicurare le previste forniture, non potrà più, durante il prossimo periodo estivo, accogliere eventuali maggiori richieste, anche per periodi brevi, dai comuni consorziati che dovranno razionalizzarne l’uso”.

 

L’appello alla cittadinanza: non sprecare l’acqua
Il timore è quello di ritrovarsi in una situazione di grande criticità con rubinetti secchi e autobotti chiamate per rifornimenti d’emergenza nelle piazze. Per scongiurare, o quantomeno limitare, tali rischi Giubettini fa appello a tutti gli “utenti titolari di concessioni idriche di uso domestico, non domestico, zootecnico ed edilizio, di essere molto responsabili nei consumi, evitando di utilizzare acqua potabile per usi impropri ed evitando, soprattutto, consumi eccessivi, in particolar modo nelle giornate di fine settimana. Chiedo a tutti i cittadini – prosegue il sindaco di Moricone – una maggiore correttezza e responsabilità nell’uso di questo prezioso bene, prima che l’amministrazione comunale sia costretta ad adottare provvedimenti drastici che possano portare alla chiusura dei fontanili rurali e delle utenze non domestiche”.