Lo sapevi che a Saracinesco si sta coltivando canapa a fini terapeutici

10 / 11 / 2016

Saracinesco è uno dei piccoli comuni del Lazio con meno di 200 abitanti. Con i suoi 900 metri di altitudine svetta tra i rilievi del gruppo montuoso dei Monti Ruffi nei pressi della Via Tiburtina Valeria. Uno scenario paesaggistico suggestivo che, tuttavia, come tante altre piccole realtà del nostro paese, è considerato a rischio estinzione. Una situazione quasi inevitabile che, a Saracinesco, si è deciso di combattere con un’iniziativa, unica nel suo genere, in grado di garantire prestigio e possibilmente ricadute economiche importanti.

Da circa un anno infatti l’amministrazione comunale del paese, ha avviato il progetto Saracinesco in canapa. Il primo step dell’iniziativa è stato già completato con la messa a coltura di alcuni terreni e la successiva raccolta delle piante, festeggiata con un apposito evento lo scorso ottobre. La coltivazione della canapa è finalizzata alla sperimentazione degli usi alternativi della pianta che può essere impiegata a fini terapeutici per cure mediche. Per raggiungere l’obiettivo, i soggetti promotori  puntano al coinvolgimento di enti pubblici e associazioni private attive nel settore per promuovere convegni e iniziative di divulgazione, creare un Villaggio della Salute per le cure a base di cannabinoidi e un laboratorio chimico-farmaceutico per la lavorazione della pianta, finalizzata a estrarne le essenze terapeutiche.

All’iniziativa Saracinesco in Canapa è stato dedicato spazio anche sui media nazionali, in particolare con un servizio trasmesso domenica 24 ottobre su Rai 1 nella trasmissione Linea Verde. Per conoscere ulteriori dettagli e rimanere aggiornati sul progetto, basta consultare l’omonima pagina su Facebook

 

                                                                                                      Alessandro Bianchi 

 

 


LEGGI ANCHE. Saracinesco, canapa a uso terapeutico. Grande successo per la festa del raccolto