Lo sai che … alcuni dei Borghi più Belli d’Italia si trovano poco lontano da Tivoli

20 / 06 / 2017

Estate, tempo di vacanze, relax ed escursioni all’aria aperta.  Come ogni anno, nonostante la perdurante crisi economica, il popolo dei vacanzieri non rinuncia a qualche giorno di riposo per allontanarsi dalla routine quotidiana. Mare e montagna sono, ovviamente, le location più gettonate ma c’è anche chi ne approfitta  per tornare al paese natio o per visitare le bellezze dei tanti piccoli e grandi borghi di cui l’Italia è disseminata.

Allo scopo di promuovere e incentivare il turismo verso queste località che offrono a chi vi si reca un’esperienza completa tra particolarità paesaggistiche, prodotti enogastronomici – artigianali, feste ed eventi, è nata l’associazione “I Borghi più belli d’Italia”, un ente patrocinato dall’ANCI (Associazione nazionale comuni italiani) che si propone di “certificare” cittadine e paesi nostrani di spiccato interesse storico ed artistico.

Nel Lazio sono stati individuati 18 Borghi, alcuni dei quali si trovano nel territorio del nordest romano, facilmente raggiungibili da Tivoli e Guidonia. Il borgo più grande e rinomato è Subiaco, cittadini di 10mila abitanti, il cui patrimonio storico-culturale ha una fama internazionale. A Subiaco troviamo infatti i due monasteri di San Benedetto e Santa Scolastica, i ruderi di una villa fatta edificare da Nerone, la Rocca appartenuta ai Borgia nella quale pare siano nati Lucrezia e Cesare, figli di papa Alessandro VI,  il Museo del Libro a imperitura memoria della prima opera a stampa in Italia realizzata proprio a Subiaco nel 1465 e stupendi scorci naturalistici lungo il corso dell’Aniene.

Poco lontano da Subiaco troviamo Canterano, comune di appena 350 abitanti. “Un salotto a cielo aperto”, questa la definizione coniata per descrivere il piccolo Borgo  che affascina i visitatori con le sue chiese, i suoi panorami sulla vallata circostante, le sue mura poligonali e le Grotte di Bucia Buciera, un reticolo di cunicoli sotterranei, verosimilmente utilizzati come rifugi nel corso dei secoli.

In provincia di Rieti, a circa 40-50 km da Tivoli, si trovano invece Orvinio, Castel di Tora e Collalto Sabino. Orvinio attira molta villeggiatura dall’hinterland tiburtino e si caratterizza per un centro storico con casette in pietra sovrastate da un castello baronale, edificato nel medioevo per scopi difensivi. Non bastano poche righe per descrivere l’affascinante bellezza di Castel di Tora. “Un presepe che galleggia sulle acque”, questa la sintetica presentazione di un borgo meraviglioso che si affaccia sul Lago del Turano. Da qualsiasi angolo lo si ammiri, il colpo d’occhio che Castel di Tora restituisce è indimenticabile con le acque del Turano che accolgono ogni weekend turisti provenienti da ogni parte del Lazio e non solo. A pochi chilometri di distanza, ecco Collalto Sabino da cui si può ammirare un ampio panorama che, nelle giornate soleggiate, ci permette di scorgere le vette del Gran Sasso, del Terminillo e della Maiella.

Borghi, quelli che abbiamo sommariamente descritto, che rappresentano un’autentica eccellenza per il territorio italiano. Vi consigliamo di andarli a visitare. Non ne rimarrete delusi.

Alessandro Bianchi