La tua città, ovunque tu sia

Rivoluzione Nomentum: sette nuovi acquisti ma anche cessioni dolorose

15 / 12 / 2017

 Diavolo di un presidente Simone Ruggeri. All’improvviso ha cambiato il Nomentum rivoltandolo come un pedalino con sette nuovi innesti ma anche dovendo registrare cessioni dolorose. 
 

Giovane e intraprendente, dinamico e decisionista. Ruggeri ha cambiato in pochi giorni una squadra che gli ha regalato vittorie importanti e l’approdo in Prima Categoria. Ma come tutte le belle storie anche queste hanno un fine e allora è arrivato il doloroso svincolo per quattro grandi protagonisti delle magiche stagioni targate Nomentum. Taddei, Gianino, Mariani, Gilardi hanno lasciato quella squadra che nella passata stagione hanno contribuito a portare in trionfo. Taddei è il giocatore dalle discese travolgenti, dai dribbling ubriacanti, dei gol impossibili. Gianino è stato il regista, il coordinatore del gioco, il fine cucitore del gioco, il talento del centrocampo. Gilardi è stato il bomber potente, il terminale del gioco offensivo, quel giocatore al quale ci si aggrappa quando non si riesce a superare le difese che si arroccano. La sua potenza fisica ha fatto la differenza in molte gare. Mariani è stato il…capitano. Un grande esempio per tutti, sempre positivo, mai deconcentrato e sempre molto attento agli equilibri del gruppo di cui lui stesso era il garante. Quattro cessioni dolorose: “E chi più di me può testimoniare quanta passione questi ragazzi hanno offerto alla nostra causa – spiega il mister del Nomentum Marco Proietti – sono stati ragazzi eccezionali, ci hanno regalato grandi prestazioni e hanno fatto parte della storia di questo club. E’ doveroso da parte nostra ringraziarli per tutto quello che hanno fatto per questi colori”. E il nuovo Nomentum ora avanza. Sette sono i nuovi calciatori che il tecnico Marco Proietti sta vagliando in questi giorni. Le sue valutazioni vanno dallo stato di forma fisica individuale all’inserimento al gioco fin qui espresso dalla squadra: “Sono arrivati elementi nuovi, nomi importanti che il presidente Simone Ruggeri ci ha messo a disposizione. Sono giocatori bravi che ci saranno molto utili per questo campionato di Prima Categoria. Credo che se i nuovi si inseriranno velocemente questa squadra potrà recitare un ruolo importante all’interno della lotta per le posizioni di testa della classifica”. Ed eccoli i nuovi rinforzi del Nomentum: dal Real Monterotondo Scalo l’attaccante Sacripanti, dal campionato di Promozione De La Vallee, l’ec Città di Monterotondo Petrocchi, il difensore ex Cantalupo Cossu, il centrocampista dal Cantalupo Mencio, il portiere dell’Eretum Monterotondo De Paolis e un gradito ritorno, l’esterno tuttofare Ricci. Domenica ore 11 stadio Ottavio Pierangeli big-match contro il Passo Corese. Il nuovo Nomentum ha una grande chance per agganciare i coresini.