Tivoli – 100 sfratti arrivati nelle case popolari: per il momento c’è un blocco

23 / 04 / 2018

 Ne dà notizia Gabriele Simonelli, coordinatore area tiburtina Articolo 1- Liberi e Uguali, che stamattina insieme al consigliere di minoranza Iannilli e a un compagno del sindacato unione inquilini di Roma e provincia, ha incontrato l’Amministrazione comunale per discutere degli sfratti arrivati alle case popolari facenti parte del territorio comunale.

Sono circa cento: “La situazione è grave, oltre agli sfratti agli inquilini occupanti sono arrivati numerose ingiunzioni a persone che non hanno compilato il censimento negli anni precedenti, e quindi si sono visti affibbiare il canone massimo.
Parliamo di inquilini disabili, alcuni addirittura analfabeti che non riescono neanche a mettere  la propria firma sul modulo del censimento”.

 

Si è trovato un punto di incontro con il sindaco Proietti: “Si sono mostrati d’accordo con noi a bloccare gli sfratti e a promuovere un tavolo tecnico, tra sindacato e comune, per occuparsi della questione.
E anche per iniziare a discutere di come riaprire la graduatoria per l’assegnazione di alloggi popolari, bloccata da anni ormai, e di come provare a mettere a valore il patrimonio in disuso degli enti pubblici”.