Bruno Saccà è il nuovo presidente del Real Monterotondo Scalo: “Possibile ripescaggio”

18 / 05 / 2018

  Una stagione storta può capitare, dopo tanti anni di vittorie ecco che è arrivata la prima retrocessione della storia del Real Monterotondo Scalo.

Una stagione difficile chiusa a quota 37 in classifica e che ha costretto i rossoblù di giocarsi il tutto per tutto nello spareggio con il Tor Sapienza. Assorbita la botta della cocente delusione la società si è comunque di nuovo già organizzata d è pronta a tornare nel campionato più importante dei dilettanti regionali. Lo fa con la nomina del suo nuovo presidente con un nuovo assetto societario. Bruno Saccà rileva da Aldo Merli, passato ad essere il responsabile dell’area giovanile, la presidenza mentre nelle gerarchie del club sale Salvatore Varsalona. Una svolta resa necessaria per accelerare maggiormente le strategie a livello di prima squadra. “E’ stata una stagione molto complicata sin dall’inizio – spiega il nuovo presidente Bruno Saccà – piena di difficoltà alle quali noi non eravamo abituati. Nonostante tutto questo la retrocessione è stata determinata da uno spareggio perso in novanta minuti. Abbiamo una buona graduatoria per quello che riguarda un possibile ripescaggio e comunque dobbiamo mettere in conto anche la grande crescita del club a livello di settore giovanile e di scuola calcio”.     

            

di Sergio Toraldo