Olimpia Club in festa per Paola Costantini, ottant’anni di energia e sport

31 / 05 / 2018

  L’Olimpia Club di Monterotondo è in festa. Una sua iscritta, Paola Costantini, il 30 maggio scorso è stata festeggiata con una bellissima festa per il suo compleanno visto che ha compiuto ottant’anni.

Di lei parla il direttore tecnico del centro sportivo Stefano Zega: “Paola Costantini, donna di grande vitalità e dal sorriso sempre presente, può essere definita un emblema del fitness e del wellness. L’allenamento costante e l’attività fisica è stata sempre, e lo è tuttora, una sua priorità. Ha voluto condividere con l’Olimpia Club questo fantastico traguardo personale. D’altra parte – continua il maestro Stefano Zega – stiamo parlando di una persona che è iscritta con noi dal lontano 1987 e da quella data in poi non è praticamente quasi mai mancata allenando il suo fisico e tenendo lontano lo stress proprio grazie a questa sua grande costanza di allenamento. Tutta l’Olimpia Club Monterotondo nutre per lei grande affetto e amicizia. Paola Costantini non solo si è sempre costantemente allenata ma ha anche attivamente partecipato alle iniziative agonistiche organizzate. Corsa, biathlon, sollevamento pesi l’hanno vista grande protagonista. A cinquant’anni è arrivata a sollevare su panca piana 40 kg. Che dire di questa fantastica atleta. E’ un grande traguardo quello che lei ha raggiunto e noi come Olimpia Club Monterotondo siamo onorati di averla qui, felici di avere contribuito a renderla così fantastica e piena di energia”. Paola Costantini ha iniziato la sua attività sportiva nel lontano 1985 con la partecipazione alla Maratona di San Silvestro. Nel 1990 è giunta seconda assoluta nei campionati italiani Master di Biathlon con 45 kg di alzata su panca piana e 3200 metri di corsa. Nel 1993 ha partecipato ancora ai campionati italiani Master di Biathlon giungendo nelle prime venti atlete con l’assegnazione di un premio speciale per lei essendo l’atleta dall’età anagrafica maggiore rispetto a tutte le altre partecipanti. Attualmente a ottant’anni Paola Costantini continua il suo allenamento ed è ancora in grado su panca bassa di alzare il bilanciere senza avere alcun problema. Il suo è un esempio da seguire. I recenti studi assicurano che l’esercizio fisico contribuisce alla dilatazione dei vasi del cuore, il che permette di migliorare l’irrorazione cardiaca; in più c’è maggiore sviluppo della performance del cuore: i muscoli utilizzano meglio l’ossigeno portato dal sangue e, per un dato sforzo, il flusso è minore ed il cuore si affatica meno; c’è un miglioramento della forza, della resistenza muscolare e della , di un miglioramento della circolazione, diminuzione della pressione arteriosa, rinforzo delle ossa, miglioramento dell’equilibrio fisico e psicologico il che permette di porre rimedio al ritmo accelerato e agli stress della vita moderna. L’attività fisica aiuta a mantenere o a raggiungere il peso ideale, favorendo il dimagrimento . Migliora l’autostima e può essere un forte mezzo di socializzazione. L’attività fisica è infine un fattore indipendente per la salute dell’uomo: significa che l’attività fisica, da sola, è in grado di diminuire il rischio di mortalità per qualsiasi malattia . Così, per esempio, un fumatore che pratica attività fisica ha molte meno probabilità di morire rispetto ad un fumatore che non svolge attività fisica.

 

di Sergio Toraldo