Matteo Baldoni scalda i guantoni: “Il mio Fiano sarà protagonista”

27 / 07 / 2018

  Nella passata stagione del campionato di Promozione è stata una delle rivelazioni del Fiano Romano edizione Piercarlo Antoniutti.

Dopo le stagioni al Real Monterotondo Scalo vincenti, Matteo Baldoni aveva bisogno di una solida conferma. E’ arrivata in una squadra che ad inizio torneo era partita forte per poi mollare quando sarebbe stato necessario lo sprint vincente ma nonostante tutto la posizione di classifica del club rossoblù è stata alla fine più che convincente. E quando c’è stato il vertice societario per definire il piano della nuova stagione sportiva al confermato mister Piercarlo Antoniutti è venuto naturale pronunciare il nome dell’estremo difensore che ha schierato l’anno scorso. “Sono soddisfatto per quello che ho costruito nella passata stagione – spiega Matteo Baldoni – ed è per questo che giudico positivo il mio campionato. Sono cresciuto sotto l’aspetto tecnico, ho maturato l’esperienza necessaria per gestire momenti difficili che in ogni stagione possono sopraggiungere. Mi sento più portiere rispetto alla passata stagione”. Baldoni scalda i guanti, il prossimo per lui potrebbe essere il campionato della definitiva consacrazione visto che di media un portiere offre il meglio di sé dopo i venticinque anni. Lui si allena con la serietà che lo contraddistingue da sempre e con un amore intenso per questo suo ruolo: “Da notizie che filtrano tra gli addetti ai lavori sta nascendo un Fiano Romano che promette molto bene. La società sta lavorando ad un costante progetto di crescita al quale io non posso che essere d’accordo”. Sta ultimando gli studi universitari di Scienze motorie, sta per passare finalmente una settimana di ferie, in Sardegna, ma già pensa al prossimo 6 agosto, quando il Fiano Romano si radunerà per iniziare la preparazione. Negli occhi di tutti c’è la splendida prodezza di quando in Fiano Romano – Pro Roma ha parato un calcio di rigore al fortissimo attaccante Fiorini: “Momenti di gioia all’interno di un processo di crescita che voglio continuare a registrare. Quest’anno faremo le cose per bene”. Il guanto di sfida è lanciato a chi vorrà vincere il campionato di Promozione.

 

di Sergio Toraldo