Villalba gode per il gol vincente del suo Corsaro, Flavio Prioteasa

04 / 09 / 2018

  Nella passata stagione è stato determinante per il contributo dato alla sua squadra nel trionfo finale della Promozione ottenuto contro la Vigor Perconti, vittoria che è valsa il passaggio in Eccellenza.

Anche allora, era il 6 maggio scorso, fu decisivo lui, con un suo colpo vincente al 35° del primo tempo. Ora in Eccellenza, nella gara di esordio, è stato ancora lui, il Corsaro, alias Flavio Prioteasa, a portare in dote alla sua squadra tre pesantissimi punti. Contro un ostico Atletico Vescovio l’ha risolta lui, ancora lui, sempre lui. In Eccellenza sarà anche più dura ma con un Corsaro in queste condizioni tutto diventa più facile: “Sto bene, la squadra è quest’anno molto giovane ma anche molto forte. Il Villalba deve giocare in questo modo, unito, votato al sacrificio e dare spazio alla sua vitalità. La partita di domenica è stata dura, la nostra avversaria si è battuta bene e abbiamo capito tutti quanto è difficile giocare in un campionato importante come quello di Eccellenza. Ma sono felice per la prima vittoria di questo campionato della mia squadra, sono felice per il mio gol e la dedica è tutta per la mia fidanzata e per la mia famiglia che mi segue ovunque io giochi”. In Eccellenza sarà anche dura ma con questo attaccante alto quasi un metro e novanta che tratta la palla come un centrocampista la tavola pare molto bene apparecchiata. “Rispetto allo scorso anno – spiega il bomber del Villalba – è cambiato il mio ruolo. Nella passata stagione giocavo più esterno avendo Petrangeli come attaccante centrale. In questa stagione potrò agire maggiormente al centro”.  Applausi per lui da parte del pubblico biancorossoblù e applausi anche per gli under di Lega: bravo il solito Simone Bartucca sulla fascia sinistra, ma questa non è più una novità. In crescendo le prove di Gianluca Libertini, arretrato nella ripresa ad agire da play, e di Andrea Zanoletti, veloce furetto dell’attacco. Ottimo l’impatto di Fagioli subentrato a 20 minuti dalla fine, che ha anche sfiorato la marcatura con un destro in girata dal limite.
Grande esordio in campionato anche per Alessio Bari, ex Tivoli e Morena, giovane centrocampista classe 1999 che farà parlare molto di sé. Insomma in casa Villalba nella fabbrica dei talenti di Scrocca e D’Autilia c’è più di un motivo per essere ottimisti. “Il mio Villalba cerca in questo campionato di raggiungere la salvezza prima possibile – spiega il Corsaro biancorossoblù – e poi inizieremo a divertirci. Secondo me ce la giocheremo con tutti. Chi sono le mie favorite per la vittoria finale? Ne vedo tre sopra le altre, Eretum Monterotondo, Valle del Tevere e Unipomezia”. Parola del Corsaro, quello dei gol decisivi.

 

di Sergio Toraldo