Capena-Fiano: droga, furti e illegalià, ecco gli ultimi controlli dei carabinieri

14 / 09 / 2018

  Nel corso degli ultimi controlli dei carabinieri della compagnia di Monterotondo nei comuni dell’area tiberina ci sono stati tre distinti arresti.

CAPENA VIOLAZIONE PROVVEDIMENTO ESPULSIONE – Lungo la SP Tiberina i carabinieri della stazione di Capena hanno arrestato un 37enne albanese per violazione del provvedimento di espulsione. L’uomo, nonostante il provvedimento della Questura di Roma dello scorso febbraio, si era reintrodotto in Italia senza alcuna autorizzazione.

 

CAPENA, FURTO – Successivamente, nel corso di altri controlli, è stato arrestato un 41enne di origine cilena per furto aggravato. L’uomo è stato “pizzicato” mentre sottraeva tabacchi dall’interno di un furgone carico presso il centro commeciale “Tiberinus”. I militari lo hanno colto sul fatto, bloccato e portato in carcere a Rebibbia, dove resta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tivoli.

 

FIANO ROMANO, SPACCIO – I carabinieri della stazione di Fiano Romano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Rieti verso un 26enne di Poggio Mirteto (RI) per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il provvedimento è seguito alle indagini eseguite dai militari che hanno inchiodato il pusher, ritenuto responsabile di una serie di episodi di spaccio di cocaina a giovani di Fiano Romano e Poggio Mirteto avvenuti lo scorso anno. Il 26enne si trova ora ai domiciliari.