La tua città, ovunque tu sia

Badante e basista: arrestata a Ciciliano

  Il ruolo della badante era solo una copertura e così, a distanza di quattro anni, la Corte di Cassazione ha riconosciuto in via definitiva la sua colpevolezza, confermando la sentenza con cui la Corte d’Appello di Roma l’aveva condannata a sette anni ed otto mesi di reclusione per aver fatto parte di una banda criminale composta da cittadini est-europei, resasi responsabile di alcune violente rapine in abitazione avvenute nel 2014 in provincia di Frosinone.

Non solo rapine, infatti alcuni tra gli anziani colpiti dai furti sono stati anche picchiati in modo brutale. Lei aveva un ruolo chiave nella banda criminale composta da cittadini est-europei, ovvero individuava le vittime e acquisiva tutte le informazioni utili per assicurare ai suoi complici il bottino. La donna è stata arrestata dai carabinieri della stazione di Ciciliano e ora si trova nel carcere di Rebibbia per scontare la pena.