La tua città, ovunque tu sia

Monterotondo, circoncisione – Convalidato l’arresto del sedicente medico

Un bambino è morto e l'altro è grave in ospedale

È nella mattina di Santo Stefano che il sedicente medico, che ha provocato la morte di un bambino e il ferimento grave del fratellino attraverso una circoncisione casalinga, ha visto convalidarsi l’arresto per le accuse di omicidio preterintezionale, lesioni gravissime ed esercizio abusivo della professione. L’uomo, un 66enne cittadino statunitense di origini libiche, ha reso interrogatorio per più di un’ora davanti al GIP Alfredo Maria Bonacura e al PM Antonio Altobelli ed è stato assistito dall’avvocato Francesca De Carolis.

Ha ribadito che “È un medico, specializzatosi a La Sapienza”. Nello scatto lo vediamo fuori dal Tribunale di Tivoli e salire a bordo del furgone della polizia penitenziaria che, proprio in questo momento, lo sta riportando nel carcere di Rebibbia.