La tua città, ovunque tu sia

Ingiurie all’arbitro. Gara sospesa per quindici minuti poi il Fiano Romano vince

07 / 01 / 2019

Dolcetti ai giocatori del Fiano Romano e carbone per il Riano. Questo è il responso della gara numero diciassette del campionato di Promozione girone B. L’Epifania sul campo di calcio allo stadio “Sandro Pertini” registra subito una partita a tinte forti con ad inizio gara un cartellino rosso per il calciatore del Riano Meloni. Intervento scomposto a centrocampo ai danni di Giannetti ed il direttore di gara, sig. Bosco di Ostia, ha immediatamente estratto il cartellino rosso. Si sono arrabbiati molto per questo episodio i giocatori del Riano e oltre al giocatore autore del fallo il direttore di gara manda fuori anche il tecnico Forte. Tensione in campo alle stelle con gli ospiti che hanno iniziato a protestare ad ogni fischio del direttore di gara. E dire che la squadra del Riano è partita subito forte per passare in vantaggio nonostante giocasse senza un uomo. Al 3° Maresca con un calibrato cross mette in condizione il grande ex, Gino Ushe, di battere Baldoni ma il colpo di testa dell’attaccante sorvola la traversa. La tensione non diminuisce con il passare dei minuti e al 25° il direttore di gara assegna una rimessa al Fiano e dalla panchina del Riano viene fortemente criticato. L’arbitro a questo punto si avvicina alla panchina con il cartellino rosso in mano. A questo punto le proteste dei giocatori ospiti si fanno ancora più intense e allora succede qualcosa che prima mai era successo in questa stagione. Il direttore di gara e i suoi collaboratori abbandonano il campo di gioco tra l’incredulità dei giocatori delle due squadre. Il pubblico non capisce, restano sugli spalti in attesa degli eventi, poi dopo quindici minuti le due squadre tornano in campo per terminare il primo tempo. Ripresa di gioco molto più tranquilla con i giocatori del Riano che mettono in mostra tutte le loro buonissime qualità tecniche e con il Fiano Romano che spinge invece per cercare la quinta vittoria consecutiva. Finalmente si è tornati al calcio giocato e un plauso va fatto al sig. Bosco che ha saputo gestire con freddezza una situazione certo non semplice prendendo la decisione giusta. Fiano Romano e Riano da questa gara cercavano certezze per il loro campionato mirando entrambe all’alta classifica visto il grande equilibrio che regna nel girone. La formazione di Antoniutti si è schierata con il solito schieramento composto da una linea difensiva a quattro formata da Baldoni tra i pali, Rinaldi, Marcelli, Amoroso e Mandolini. A centrocampo De Simone e Moretti gestiscono il gioco con il potente e veloce Turchi sempre pronto allo scatto sulla sua fascia di competenza. Patrick Giannetti è al centro del campo con il compito di illuminare le giocate per il “Divino Giulio” Pangallozzi e per il potente ariete Angelo Pangrazi. La squadra fianese ha assunto ormai un precisa fisionomia. Forte in difesa dove subisce molto meno di quello che produce, letale in attacco visto che nelle ultime cinque gare ha realizzato diciassette reti. Ogni giocatore sa quello che deve fare visto che Piercarlo Antoniutti ha dato ad ognuno un ruolo preciso. E’ ad un solo punto dal primo posto in classifica e per la prima volta questa società lotta per i play-off e per il possibile primato in Promozione. Questo 4-0 è stato firmato da Pangallozzi su rigore (vedi foto in alto), da Turchi con una rasoiata da fuori area, da Pangrazi con una doppietta in contropiede. Il Riano ha comunque giocato una buonissima partita prima di arrendersi dopo la seconda espulsione subita a venti minuti dalla fine. La squadra ha una buona classifica e con Masciarelli, Benda, Maresca, Ushe, Gatta, Fiorentini, Cecinelli ha a disposizione comunque giocatori importanti e mister Forte sarà sempre con la sua squadra un osso duro per tutti da rodere. La partita è finita 4-0 ma è rimasta a lungo in bilico nonostante l’inferiorità numerica già dal primo minuto di gioco.

VOCI DALLO SPOGLIATOIO – Piercarlo Antoniutti promuove il suo Fiano Romano e ora attende domenica prossima il big-match contro il Giardinetti. “E’ stata una partita molto dura perché il Riano è una buonissima squadra. Dopo l’inizio gara difficile la squadra si è sciolta e ha sciorinato il suo solito buon calcio. Purtroppo alcune giocate sono state annullate dalle condizioni non buone del terreno di gioco ma mi è piaciuto molto l’equilibrio della squadra e la voglia di chi è entrato in campo a gara iniziata. Domenica avremo un match durissimo contro il Giardinetti in un campionato che vede un grande equilibrio. Ogni domenica può succedere di tutto”.

di Sergio Toraldo