Zagarolo – 15enne arrestato per bullismo

11 / 01 / 2019

E’ stata la madre a notare atteggiamenti “strani” nel figlio, stati d’ansia e una situazione di chiusura e, dopo lunghi confronti, ha appreso cosa stava succedendo: era vittima di aggressioni fisiche e psicologiche da parte di un altro ragazzo minorenne. Atti di bullismo reiterati tanto che la famiglia ha iniziato ad accompagnare il ragazzo nel tragitto casa-scuola per evitare “il peggio”. La vittima è finita in uno stato d’ansia perenne, fatto di nervosismo, preoccupazione e agitazione che inoltre, spiegano i militari: “Gli faceva mostrare poco entusiasmo nel recarsi quotidianamente a scuola”. Lo scorso novembre sono così scattate le indagini dei carabinieri della stazione di Zagarolo con il contributo del personale del corpo docente che ha fornito elementi utili e determinanti. Il “bullo” è stato individuato e i militari lo hanno raggiunto con una ordinanza di collocamento in comunità, emessa dal Tribunale dei Minorenni di Roma, per atti persecutori nei confronti del coetaeno. E’ un quindicenne che, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso il Centro di Giustizia Minorile a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.