Monterotondo, 22 gennaio 2019 – Chiusura temporanea di via delle Fornaci per lavori

Interventi di messa in sicurezza nel tratto tra via Rio Maggiore/via Metauro e via Burani

21 / 01 / 2019

Il Comune di Monterotondo informa che dalle 10:00 del mattino di domani, martedì 22 gennaio, ci sarà la chiusura temporanea del traffico veicolare di via delle Fornaci nel tratto compreso tra via Rio Maggiore/via Metauro e via Burani. La chiusura è necessaria per ovviare alla realizzazione di urgentissimi interventi di messa in sicurezza della strada.

A questo link –> i percorsi alternativi consigliati.

Il Comune ha spiegato: “Una prima misura di messa in sicurezza per consentire il parziale ripristino della viabilità consisterà nell’installazione di blocchi in calcestruzzo al centro della carreggiata nel tratto indicato, per un’altezza di due metri, in modo da realizzare un invaso di contenimento di eventuali eventi franosi che dovessero verificarsi dalle aree private della collina sovrastante verso la strada e che costituiscono il primo step di un più articolato programma di messa in sicurezza definitiva. Nei mesi scorsi, dopo che alcuni residenti avevano segnalato con preoccupazione l’evidenziarsi di crepe nelle strutture esterne e di recinzione delle loro abitazioni e successivamente alle prime verifiche degli Uffici tecnici, l’Amministrazione comunale aveva richiesto l’intervento del Genio civile regionale e immediatamente incaricato professionisti esperti del settore di effettuare una verifica circa eventuali pericolosità geomorfologiche nel versante collinare compreso tra via delle Fornaci e via Serrecchia. Le risultanze dell’analisi, consegnata nei giorni scorsi, hanno evidenziato l’esistenza di due movimenti franosi in atto, di diverso fattore di rischio, uno dei quali potenzialmente pericoloso per la sottostante via delle Fornaci. Da qui la necessità di intervenire con la massima celerità predisponendo un piano straordinario di interventi. Le operazioni di installazione dei blocchi in calcestruzzo comporterà la chiusura totale per 10/15 giorni, dopodiché la strada verrà riaperta secondo l’opzione che dovesse risultare più favorevole: a senso unico in entrata a Monterotondo oppure a senso unico alternato regolato da impianti semaforici. Oltre a scongiurare il rischio imminente, l’Amministrazione sta progettando la messa in sicurezza e il consolidamento dell’intero fronte collinare, che comporterà l’installazione di due paratie in cemento profonde decine di metri e di altezza adeguata, poste parallelamente tra loro, l’una a protezione delle abitazioni, l’altra del fronte stradale, che in ogni caso comporteranno progettazioni e lavorazioni straordinarie, impegni economici di ingenti entità, valutabili nell’ordine di milioni di euro, fronteggiabili solo in parte con i 500mila euro previsti nel bilancio 2018/2020 per interventi analoghi. Di conseguenza saranno inviate, allo scopo, richieste di contributo economico straordinario alla Regione Lazio”.

A questo link –> i percorsi alternativi consigliati.