Monterotondo, Derby Real-Eretum: Fiorucci lo apre, Calabresi lo chiude

21 / 01 / 2019

Con la rete bellissima di Luca Fiorucci al 20° della prima frazione di gioco, percussione sulla sinistra con rasoterra imparabile alle spalle di Carlo Alessandri, poi con due grandi occasioni per fare il 2-0, una di Lupi e una di Pascu, con Alessandri stratosferico nelle risposte poi nella ripresa dominio dell’Eretum Monterotondo con pareggio alla scadere del “pivot” Simone Calabresi, messo in campo da Solimina a pochi minuti dalla fine per fare la punta, e vibranti proteste nei riguardi dell’arbitro da parte del Real per qualche episodio più che dubbio. C’è stato di tutto nell’edizione del sabato di questo derby di Monterotondo che ha portato al Pierangeli il “tutto esaurito” con bellissima coreografia delle due tifoserie. Un bellissimo derby, emozionante, ben giocato con due squadre che hanno confermato di meritare le posizione di alta classifica che attualmente occupano in Eccellenza. Il Real Monterotondo Scalo ha iniziato molto bene con squadra corta, difesa con Santi tra i pali, Bostan, Passeri, La Rosa e Fiorucci in difesa, Lalli vertice basso con Abbondanza e Piras a dargli manforte. In attacco Lupi si occupa del fronte sinistro, Collacchi di quello destro con l’ariete Pascu come punta centrale. L’Eretum Monterotondo ha replicato con Alessandri tra i pali, Millozzi e Guidotti sulle fasce con Pasqui e Razzini come coppia centrale. A centrocampo Lupo, Mastrantoni, Sganga e Di Ludovico. In attacco Mereu e Toscano. Il primo tempo è stato veloce e dinamico per merito soprattutto del Real con Fiorucci che grazie ad una sua percussione ha trovato la rete del vantaggio. Subito dopo due grandi occasioni per il raddoppio ma Carlo Alessandri migliora con gli anni e con due straordinari interventi fa restare i gialloblù in partita. Nella ripresa cambia tutto primo perché mister Claudio Solimina si è fatto sentire negli spogliatoi e poi perché dopo soli cinque minuti della ripresa il Real perde Simone Abbondanza per infortunio e senza di lui la manovra della formazione rossoblù cala di tono ed intensità. Così l’Eretum Monterotondo ha cominciato a spingere indietro il Real verso la propria area e a pochi minuti dalla fine Solimina si gioca la carta Simone Calabresi ma non da difensore ma da attaccante. Razzini inizia a far spiovere palloni nell’area di Santi dove le “torri” gialloblù nel gioco aereo non hanno rivali. Bornivelli, Toscano, Calabresi sono tutti sul metro e novanta e da una spizzata in area la palla arriva sul secondo palo dove solo uno grande “guerriero di mille battaglia” potrebbe intuire dove va a finire il pallone, Simone Calabresi insacca il gol del pareggio. Proprio lui che non è sceso in campo dall’inizio per un guaio muscolare e che invece stringendo i denti insegna ai più giovani come si può realizzare un gol dopo cinque minuti dal suo ingresso. Citazione doverosa per i top-player del derby. In casa Real grandi prestazioni di Luca Fiorucci e di Simone Abbondanza fin quando è rimasto in campo mentre nell’Eretum Monterotondo i migliori sono stati Riccardo Pasqui e Carlo Alessandri oltre naturalmente al pubblico fantastico delle due sponde che ha gremito le tribune con la sua grande passione.

di Sergio Toraldo

A seguire le interviste post-partita ai due allenatori Claudio Solimina dell’Eretum Monterotondo e David Centioni del Real Monterotondo Scalo: