Nazzano, recuperato un cadavere nel Tevere

26 / 01 / 2019

Recuperato oggi intorno a mezzogiorno il cadavere dell’uomo rinvenuto all’interno della Riserva Tevere Farfa, in provincia di Rieti. Era stato avvistato tre giorni fa da un guardiaparco, ma il recupero è stato molto difficoltoso in quanto non è possibile raggiungere a piedi quel punto specifico. Il corpo è stato rinvenuto in una zona impervia nella congiunzione tra il Tevere e il Farfa.

Oggi sabato 26 gennaio, sul posto si sono recati i carabinieri della compagnia di Monterotondo e i Sommozzatori dei Vigili del Fuoco. Il magistrato di turno della Procura di Rieti ha disposto l’esame autoptico sulla salma.

Dalle prime informazioni, si tratta di un uomo e la sua morte potrebbe risalire almeno a 3 o 4 mesi fa, perché il cadavere è in ampia fase di scheletrizzazione. Non ha con sé dovumenti.

Le indagini chiariranno se si è trattata di una tragedia per un bagno finito male, una morte violenta o un tentativo di suicidio.