Tivoli, 14 febbraio – Racconti di pietra e d’amore al Santuario di Ercole Vincitore

11 / 02 / 2019

14 febbraio appuntamento al Santuario di Ercole Vincitore con “Racconti di pietra e d’amore” dalle ore 11:00 alle ore 14:00 con “Racconti di pietra e d’amore”.

Ecco il comunicato allegato all’evento:

La “scrittura d’amore” è come un filo rosso che attraversa la letteratura dell’intero occidente, dai greci sino a noi, e assomma tra loro poeti e prosatori di lingue e culture diverse; variano, inoltre, i cosiddetti generi letterari; dalla lirica all’epica, dalla narrativa al teatro, dalla diaristica all’epistolografia.
Ogni atto dello scrivere esprime una prepotente individualità: è libera affermazione di sé, in cui ciascuno è veramente solo con se stesso, e può dar libero sfogo alle proprie idee e sentimenti.
Ma dinanzi alla tematica dell’Eros il “momento della verità” si fa per ogni scrittore ancora più intenso e decisivo. Proprio perché ogni cultura esprime un proprio decalogo erotico, nel quale non
mancano restrizioni e privilegi, che cosa c’è di più stimolante per chi scrive dell’infrangere – col proprio esercizio espressivo – la cosiddetta morale corrente?
Questa osservazione ci mette davanti a quella che è l’affascinante ambiguità della “scrittura d’amore” occidentale. Affermazione per un verso audace e liberatoria della propria personalità più profonda e segreta, la scrittura d’amore ambisce tuttavia ad essere un’espressione degli altri, della
collettività, della società intera: “Vi parlo di me – scrisse Victor Hugo nella prefazione alle Contemplazioni (1856) – ma parlo di voi”.
GUIDO DAVICO (a cura di) Lunario dei giorni d’amore. 365 giorni di letture e di passione Torino, Einaudi 1998

L’allodola
canta per tutto il giorno,
ed il giorno non è lungo abbastanza

Quest’anno il filo rosso del nostro universo occidentale desiste, scolora un po’ nell’incontrarsi con l’essenzialità ermetica e lineare della cultura giapponese.
Un tuffo in un mondo che poco conosciamo, se non per stereotipi, dove segno, disegno ed immagine spesso
coincidono, velando sentimenti e mettendo a nudo realtà.