Antoniutti non pone limiti al suo Fiano Romano: “Contro la Tivoli sfida eccitante”

19 / 02 / 2019

In testa al mister del Fiano Romano c’è una data, quella della gara di ritorno contro la capolista Tivoli 1919. La curiosità che balena nella sua mente è quella di capire dove può arrivare questa sua squadra, unica a restare sulla scia dei tiburtini capaci di vincere nove gare consecutive e di scuotere la classifica. Il Fiano Romano ha vinto le ultime quattro partite, contro Palestrina, Maglianese, Vis Subiaco e Cantalice. Quattro gare difficili che hanno certificato la formazione fianese come anti-Tivoli. Il suo mister è già carico: “Il campionato è ancora lungo – spiega Piercarlo Antoniutti – ma se queste due squadre continueranno a vincere sarà bellissimo assistere alla sfida che si giocherà all’Olindo Galli. Un grande stadio, un grande pubblico e una sfida che potrebbe valere il primo posto. Eccitante”. Il suo Fiano Romano fila che è una bellezza. Tivoli o non Tivoli Pangallozzi e compagni stanno blindando il secondo posto e hanno messo tra loro e le inseguitrici Cantalice e Vicovaro ben sette punti mentre il distacco dalla capolista è di soli quattro punti. Insomma è un Fiano Romano da sogno quello che quest’anno si esibisce in Promozione: “Siamo la rivelazione del campionato – continua il tecnico del Fiano Romano – nessuno poteva immaginare ad inizio torneo che noi potessimo essere così in alto. Il mix di fianesi veri in squadra e grandi giocatori come Amoroso, De Simone, Pangrazi, Giannetti e tutti gli altri hanno costruito un gruppo fortissimo. Sono felice di allenare una squadra del genere”. Soprattutto un aspetto piace al mister di questa squadra: “Ha imparato a gestire i momenti critici della partita – dice Antoniutti – anche nelle passate stagioni avevamo squadre forti, magari non come questa, ma non sapevamo gestire i momenti critici. Ora invece questo è diventato il nostro punto di forza”. Domenica grandi incroci per questo rush finale, la Tivoli 1919 ospita un Palestrina all’ultima spiaggia mentre il Fiano Romano aspetta al “Sandro Pertini” il Settebagni: “E’ un’avversaria molto pericolosa perché nonostante la sua classifica viene da una serie di risultati importanti compresa la vittoria di domenica contro il Vicovaro e in più ha una buona capacità difensiva. Mi aspetto un Fiano Romano da urlo per battere il Settebagni e proseguire il nostro sogno”.

di Sergio Toraldo