Ecco alcuni giochi da fare all’aria aperta

15 / 04 / 2019

È arrivata  la primavera e con lei le attesissime gite fuoriporta!
Pasquetta, 25 aprile, 1° maggio ma in realtà ogni giorno è il momento giusto per divertirsi con la famiglia. Che c’è di meglio se non  giocare all’aria aperta e intrattenere i bimbi.  Ci sono bambini che trovano da soli mille occupazioni ma in molti casi  non è proprio così. Non sappiamo cosa fare?  Ecco quindi alcuni suggerimenti da fare in compagnia:

Strega comanda color…

Ecco un gioco da fare se si è almeno in 3 giocatori
Come si gioca Prima si decide  per chi deve fare la strega poi  il bimbo che fa la strega pronuncia la frase: “Strega comanda color: …”  scegliendo un colore. A questo punto la strega deve individuare un altro bimbo che non riesce a trovare il colore indicato, lo deve toccare per assegnargli il ruolo da strega.
Tutti i bimbi per salvarsi dal tocco della strega, devono trovare e toccare il colore nominato.
Variante 
ecco una bella novità potrebbe essere quella di dire i colori in inglese una novità curiosa che li aiuterà a  familiarizzare con la lingua straniera.

Un, due, tre.. stella!

Gioco da fare almeno con tre partecipanti. Occorre un muro o un albero dove poggiarsi.

Come si gioca: Si decide prima chi deve stare all’albero con le spalle voltate. Tutti gli altri si allineano alla stessa distanza dall’albero. Chi sta “Sotto” dice: “Un due tre… stella!” e si gira di scatto a guardare. Gli altri, che durante la conta sono avanzati di qualche passo, devono restare immobili – chi si muove è squalificato.  Vince chi raggiunge per primo l’albero. Il primo che viene squalificato sta sotto al prossimo turno.

Sacco Pieno Sacco Vuoto

Si gioca con 3 o più giocatori
Come si gioca: Inizialmente si decide il  governatore dei sacchi, che avrà il potere decisionale nella partita.. Gli altri giocatori si allineeranno in fila e quando il governatore dirà “Sacco Giù” tutti si abbasseranno, quando il governatore dirà: “Sacco Su” tutti si alzeranno. L’abilità del governatore  sarà quella di confondere i partecipanti per farli eliminare. l’ultimo ” superstite” potrà fare il governatore al turno successivo. Gli eliminati man mano si metteranno seduti  e potranno distrarre gli altri partecipanti.