Monterotondo – “Stavo tranquillo a casa. Mica avevo intenzione di sparare”

28 / 04 / 2019

<<Se non fosse entrato nella proprietà, non sarebbe successo nulla. Sono le stesse parole di Salvini? Il discorso è quello>>. Andrea Pulone, il ventinovenne di Monterotondo che nel tardo pomeriggio di venerdì 26 aprile, nel tentativo di far scappare tre presunti ladri, avrebbe colpito con un colpo di pistola uno di loro, un sedicenne, poi lasciato dai presunti complici al Policlinico Gemelli di Roma in gravissime condizioni, rivendica il suo gesto: <<Io stavo tranquillo a casa. Mica avevo intenzione di sparare. Sono stato costretto. Per fortuna avevo preso la pistola appena sentito i rumori. Mi sono ritrovato davanti tre persone, uno armato di spranga>>.

<<Se entri in casa mia per rubare sei fuori posto. Che tu abbia 16 anni o 36. La legittima difesa è una legge di civiltà>>, gli ha fatto eco il ministro dell’Interno Matteo Salvini aggiungendo: <<Vai a rapinare? ti becchi i rischi del mestiere>>.

<<Le eventuali decisioni di iscrivere nel registro degli indagati l’autore degli spari non è influenzata dalla nuova norma sulla legittima difesa che, tra l’altro, non è ancora entrata in vigore>>, ha precisato intanto il procuratore capo di Tivoli, Francesco Menditto.

Nel frattempo i carabinieri di Monterotondo hanno consegnato in procura l’informativa sul tentativo di furto. Gli investigatori sarebbero vicini all’identificazione di alcuni componenti della banda. A quanto pare quattro e scappati via con un’auto presa a noleggio. Venerdì sera in tre sarebbero entrati nell’abitazione dopo aver divelto una porta-finestra al pian terreno, mentre il quarto faceva il palo. Il 29enne era da poco rientrato a casa dopo una giornata al mare con la fidanzata e stava facendo la doccia quando ha sentito i rumori. Dopo aver preso la sua pistola, regolarmente detenuta per uso sportivo, e’ sceso al piano inferiore e ha aperto la porta del salone sorprendendo i ladri.

Per motivi di sicurezza Pulone è stato sottoposto a una vigilanza h24. <<E’ stato lui stesso, intorno alle 19 di venerdì scorso, ad avvisare il 112 che estranei erano entrati nella propria abitazione>>, ha spiegato il procuratore capo di Tivoli Menditto. Per ora il fascicolo è aperto solo per furto aggravato.

Viola Mancini