Al Crea di Monterotondo parte il corso dell’International Buffalo Federation

07 / 05 / 2019

Dalle 13.00 di oggi, martedì 7 maggio, inizia presso il CREA (Consiglio Ricerca Economia in Agricoltura) a Tormancina, in Monterotondo, nel centro di Zootecnia ed Acquacultura, il IV corso dell’International Buffalo Federation, di cui è Segretario Generale il Professore Antonio Borghese, già Direttore dell’Istituto Sperimentale per la Zootecnia di Roma, esperto internazionale del bufalo, coordinatore del Network FAO sul bufalo e segretario dell’International Buffalo Management & Industry.

Il corso si svilupperà visitando altri Istituti di ricerca nel settore, come gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali di Roma e di Napoli e il CNR di Napoli. Il ciclo del convegno internazionale, è tenuto da 44 docenti, esperti nelle materie di genetica, alimentazione, riproduzione, sanità, controllo delle patologie e del benessere animale, tecniche d’allevamento del bufalo e tecniche di trasformazione del latte e della carne, per ottenere prodotti di qualità per il mercato nazionale e per l’esportazione, come la mozzarella di bufala DOP, la ricotta, yogurt, provole, caciotte, bresaole salumi etc. e, oltre le lezioni teoriche, prevede visite ad aziende ed industrie ad alta tecnologia nel Lazio, Umbria e Campania. 28 i trainers, che frequentano il corso di due settimane, arrivano da 14 paesi e sono professori universitari, tecnici governativi o allevatori. Una sede adeguata grazie al valente biologo e medico veterinario, quale è il professore Antonio Borghese, che per anni è stato anche il direttore SOC dell’Istituto Sperimentale per la zootecnia di Monterotondo.

Monterotondo è stata inserita come zona DOP come l’intera provincia di Caserta o di Salerno. Un distintivo riconoscimento agli studi e alle caratteristiche dell’Istituto presente fin dal ventennio a Monterotondo. Borghese nel 2009, a 60 anni dalla nascita della Repubblica Popolare di Cina fu premiato, insieme a 100 scienziati del mondo di cui tre italiani: il dottor Luciano Conticini, Direttore tecnico nell’Istituto Agronomico per l’Oltremare di Firenze, autore di un progetto sulla frutta e l’ingegnere Pietro Rossetto, della LDK Solar CO.,LTD, produttore di pannelli solari avanzati per aver saputo offrire metodi e sistemi per risoluzioni di problemi economici, sanitari e sociali oltre a sfamare con migliori carni e derivati dal latte di bufala che è l’animale più utilizzato dall’uomo. Un riconoscimento importante per il rotariano eretino, che ha saputo offrire alla Cina metodi e sistemi per risoluzioni di problemi economici, sanitari e sociali.

Nell’immagine in anteprima il Professore Antonio Borghese premiato dal vice presidente cinese Zhang Dejiang.