Tivoli, 19 maggio – “EcoDay” conferenza e musica con strumenti riciclati

14 / 05 / 2019

Il prossimo 19 maggio a Tivoli il primo “EcoDay – Guarda, ascolta, divertiti” una giornata all’insegna dell’ecologia con tour, conferenza e musica proveniente da strumenti riciclati, organizzato da Asa Tivoli S.p.A.

Si tratta di una giornata fitta di appuntamenti, divisa in 3 blocchi.

MATTINA – La mattina avrà luogo l’Ecotour alla scoperta del ‘Modello Tivoli’, che toccherà la Compostiera di Comunità sita nel parco di Malala, a Villa Adriana, per continuare all’Isola Ecologica dove verrà illustrato il progetto sperimentale della produzione del Biodiesel e la postazione delle Biocelle, per finire alle Ecostazioni di Braschi, innovativa soluzione recentemente avviata.

POMERIGGIO – Nel pomeriggio, dalle ore 16.30, presso il Museo Civico Mauro Macera in Piazza Campitelli, sarà la volta della parte più istituzionale e programmatica della giornata, con la conferenza stampa e convegno dal titolo ‘Ecologia €’ Economia’, in cui il presidente di Asa Tivoli S.p.A., l’ingegner Francesco Girardi, oltre a presentare i nuovi loghi Asa e il progetto ‘Asa Energia Pulita’, illustrerà le performance aziendali della municipalizzata tiburtina, confrontandole con quelle delle migliori realtà nazionali. A seguire, Nicola Belafatti, di Recycled Island Foundation, parlerà della sua esperienza nella pulizia dei mari e dei fiumi, mentre Emiddio Esposito dell’Associazione Impatto Ecosostenibile Zero Waste Campania, porterà ad esempio il proprio operato sul suo territorio. Sono previsti inoltre interventi di attivisti di Zero Waste provenienti da tutta Italia ed esponenti del movimento “Legge Rifiuti Zero”. Non mancheranno poi i saluti istituzionali del Sindaco Giuseppe
Proietti.

ORE 19:00 – La giornata si concluderà in Piazza del Plebiscito dove, dalle ore 19.00, sarà possibile assistere al concerto dello speciale gruppo musicale: Gaudats Junk Band. Speciale perché questa band suona unicamente strumenti riciclati, nati dal recupero di cassette per vino, oggetti in plastica, pentole e vario materiale destinato alla discarica. Chitarre, tubofoni sassofoni, batterie ed addirittura amplificatori provenienti dai rifiuti che vivono così una nuova vita ed allieteranno ascoltatori e curiosi, educandoli, con la musica, anche all’arte del riutilizzo.