I 10 cibi TOP da mangiare in gravidanza

22 / 05 / 2019

In una dieta equilibrata, basata sull’assunzione in maniera bilanciata di nutrienti essenziali, andrebbero considerati anche questi 10 alimenti di cui spesso si sottovalutano o non si conoscono le virtù nutritive che sono invece preziose per la mamma e per il nascituro. Vediamo quali sono , mentre per come inserirli nella dieta e in quali quantità è chiaro che il consiglio del nutrizionista è sempre necessario.

Fichi

I fichi sono un’importante fonte vegetale di calcio. Una porzione composta da 8 fichi secchi contiene un quarto del calcio giornaliero necessario e 5 grammi di fibre. I fichi sono ricchi di sali minerali come potassio, fosforo e magnesio, che sono utili per la formazione dei denti e delle ossa de bambino, insieme alla vitamina K. Otto fichi secchi ne contengono 23 microgrammi. Anche i fichi freschi fanno bene in gravidanza, ma la loro versione secca presenta una maggiore concentrazione di nutrienti.

Albicocche secche

Le albicocche secche sono lo spuntino ideale perché sono ricche di potassio, un minerale essenziale per l’organismo umano. Meglio se biologiche, prive di additivi.

Erba cipollina

È ricca di acido folico, ferro, fibre, vitamina C e vitamina B6, oltre che di calcio e magnesio. Due cucchiai di erba cipollina fresca tritata contengono 6.4 microgrammi di acido folico. Come tutte le erbe aromatiche, può essere utilizzata come condimento limitando l’uso del sale.

Fagioli borlotti

Contengono ferro, rame e fosforo. Si tratta di sali minerali utili per la formazione delle cellule del sangue e per garantire il trasporto di ossigeno da parte di globuli rossi. Calcio e fosforo assicurano che i denti e le ossa del bambino si sviluppino in modo corretto. Va anche detto che il loro elevato contenuto di fibre contribuisce a contrastare il senso di nausea tipico della gravidanza.

Porri

I porri sono ricchi di calcio, un minerale che contribuisce alla formazione delle ossa e a contrastare alcuni sintomi tipici della gravidanza, come irritabilità, insonnia, dolori alle gambe e mal di schiena. Contengono inoltre acido folico e vitamina B6, che è necessaria all’organismo per metabolizzare l’energia proveniente da carboidrati, proteine e grassi presenti nella dieta. La vitamina B6, inoltre, previene le nausee mattutine.

Carciofi

I carciofi sono una fonte di ferro e di acido folico. Un carciofo di medie dimensioni contiene 100 microgrammi di acido folico e il 12% della razione giornaliera raccomandata di ferro. I carciofi sono inoltre ricchi di fibre, che aiutano a risolvere eventuali problemi di stitichezza in gravidanza.

Semi di zucca

I semi di zucca contribuiscono ad incrementare l’apporto quotidiano di proteine attraverso l’alimentazione. Le proteine sono necessarie per contribuire allo sviluppo dei muscoli del bambino e per rafforzare l’apparato muscolare della mamma. Contengono inoltre potassio, calcio e fosforo, che contribuiscono alla salute dei muscoli e all’idratazione. Presentano inoltre un elevato contenuto di zinco e magnesio, che aiuta l’organismo ad utilizzare grassi, proteine e carboidrati come fonti di energia.

Basilico

Il basilico è una buona fonte di niacina (vitamina B3), riboflavina (vitamina B2) e fibre. Contiene inoltre vitamina E, vitamina A e vitamina C. Contribuisce all’apporto di sali minerali come fosforo, potassio, rame, zinco, ferro e magnesio. Il basilico fresco garantisce un maggior apporto di sostanze nutritive utili in gravidanza. Via libera, dunque, alla preparazione casalinga del pesto! .

Semi di girasole

I semi di girasole sono una fonte istantanea di acidi grassi omega 6 e omega 3. Possono essere accompagnati dai semi di zucca per uno spuntino spezzafame, oppure aggiunti al muesli per la colazione o utilizzati come condimento per insalate e altri piatti. Contengono inoltre magnesio, ferro, calcio, zinco, potassio e vitamine utili allo sviluppo del bambini, come la vitamina K e la vitamina D

Noci e nocciole

Anche in questi alimenti sono contenute grandi quantità di grassi insaturi che fanno bene al cuore e regalano anche un senso di sazietà che dura a lungo. Attenzione, però a non esagerare perché sono molto calorici